La filatelia celebra la fotografia: Francobolli per ricordare Tina Modotti e Luigi Ghirri

Tina Modotti

Tra il 2014 e il 2015 alcuni fortunati veronesi si recarono al Centro Internazionale di Fotografia degli Scavi Scaligeri per visitare una mostra sulla fotografa italiana Tina Modotti. Lo spazio espositivo, nella sua suggestiva cornice archeologica, ospitò i frutti del talento di una autrice eclettica e carismatica, che visse una esistenza tormentata tra rivoluzione (politica e interiore) e ricerca identitaria (umana e artistica) come testimoniano gli scatti giunti fino a noi.

Della stagione culturale – poi bruscamente interrotta – del Centro si parlava qui: https://www.ilbacodaseta.org/riscoprendo-il-cortile-del-tribunale-e-il-centro-internazionale-di-fotografia-degli-scavi-scaligeri/.

Questo ci ricorda la emissione del 18 febbraio 2022 che il ministero dello sviluppo economico insieme a Poste Italiane ha dedicato proprio a lei, “Tinissima”, nell’ottantesimo anniversario della scomparsa, per la serie “Il patrimonio artistico e culturale italiano”. La bozzettista Tiziana Trinca ha scelto di combinare in un gioco di trasparenze un ritratto giovanile dai lineamenti drammatici con “Tela sgualcita” ovvero una delle fotografie più celebri – tanto da essere esposta al Museum of Modern Art di New York – pur essendo forse poco rappresentativa del suo stile.

Non è la prima volta: nel 1978 per il dentello a tema “Informazione fotografica” il bozzettista Mario Codoni rielaborò lo scatto “Fili del telefono”.

Il bollettino è a cura del Comitato Tina Modotti. Nata a Udine nel 1896 ma emigrata poi all’estero, la sua vita è una sorta di rocambolesca avventura tra i due Mondi. Durante la parentesi messicana la abita un irrefrenabile fermento da un lato politico (è militante nel partito comunista impegnato sul fronte antifascista internazionale) e dall’altro culturale (è concentrata nel definire il suo stile in fotografia tra tradizione e innovazione). Fondamentale l’influenza delle personalità che incrocia lungo il percorso: Edward Weston (di cui è musa e compagna), la coppia di artisti Diego Rivera e Frida Kahlo (della quale diviene amica) e il reporter di guerra Robert Capa. Considerata un simbolo di tenacia e di indipendenza, è però provata da clandestinità e campagne diffamatorie: si spegnerà in solitudine.

Soggetti autentici – le folle dei ribelli, le mani dei lavoratori, le figure femminili, la delicatezza dei fiori – lunghe esposizioni e un bianco/nero vibrante sono gli ingredienti di una cifra stilistica riconoscibile e apprezzata in tutto il mondo.

Luigi Ghirri

Chi si intende di filatelia sa che i primi mesi dell’anno sono decisivi per intuire come si snoderà il programma di emissioni di ogni Stato. San Marino ne dedicherà una a un altro grande fotografo italiano, Luigi Ghirri, nel trentesimo anniversario della scomparsa. Da tempo gli eredi Ghirri hanno intrapreso un serrato calendario di presentazioni e mostre in tutta Italia per onorare la memoria dell’artista nel migliore dei modi, ovvero facendone conoscere la tecnica e la poetica a un pubblico potenzialmente vastissimo.

Non sono noti i dettagli, ma il francobollo è molto atteso.

Quando la filatelia valorizza discipline negli anni forse trascurate è senz’altro un bene: si dà agli appassionati un input per approfondire i propri autori preferiti e ai neofiti uno strumento per scoprire qualcosa di nuovo e affascinante.

La Scheda

  • Per approfondire la figura di Tina Modotti si consiglia la lettura del libro “Tina” di Pino Cacucci, nella sua edizione più recente.
  • Per approfondire la figura di Luigi Ghirri si consiglia la lettura del suo “Lezioni di fotografia”, edizioni Quodlibet, 2009.
Articolo precedenteCuochi a Sona: Valentina Ranzone ed il percorso (tutto da esplorare) della cucina vegetale
Articolo successivoCovid. Martedì 22 febbraio a Sona 1 solo ricoverato. Nel veronese sempre meno letti occupati
Laureanda in Giurisprudenza all'Università di Verona, vive a Bussolengo con la famiglia. Dal 2021 è socio scrittore USFI Unione Stampa Filatelica Italiana. Da sempre si interessa di fotografia, filatelia, viaggi e arte.