Jovanotti gira a Sona il video del suo nuovo singolo. Le riprese al via dopo Pasqua

Come già successo in passato anche se per generi musicali differenti, il territorio del Comune di Sona con le sue meravigliose colline moreniche, le sue corti e le sue contrade, diventa location per una produzione musicale di livello nazionale.

E’ Jovanotti infatti, al secolo Lorenzo Cherubini, da poco uscito con il suo nuovo album “Jovanotti 2015 CC.”, ad aver scelto il nostro territorio per girare il secondo video dedicato ad un singolo estratto dal nuovo LP.

Dopo “Sabato” ad essere messo infatti in video è il pezzo “Un bene dell’anima”, bellissima ballata dedicata all’amicizia. E lo sfondo di questa appassionata canzone sarà proprio Sona.

La notizia, che è arrivata ieri, farà sicuramente piacere a molti, sia per l’indubbia fama del cantante – forse il numero uno in Italia oggi per la musica leggera – sia per l’occasione che ne ricava Sona in termini di valorizzazione del territorio.

Le riprese inizieranno martedì dopo Pasqua, come confermano dagli uffici comunali dove sono state presentate già qualche giorno fa le richieste di autorizzazioni per la chiusura parziale e temporanea di alcune aree del territorio dove si svolgeranno le riprese, per un periodo di tre giorni. Quindi fino a giovedì compreso.

Dove quindi potremo tentare di vedere l’amatissimo cantante esibirsi a Sona? Le posizioni interessate, in base alle richieste protocollate in Comune, dovrebbero essere il belvedere di Palazzolo, via Volti a Sona, il centro di San Giorgio in Salici, attorno alla chiesa, la zona tra Corte Messedaglia e Corte Beccarie a Lugagnano e tutta l’area della valle di Sona.

Non è dato di sapere se Jovanotti e la troupe alloggeranno a Sona nei tre giorni di riprese, ma siamo certi che non si faranno scappare l’occasione di pranzare o cenare in qualcuno degli straordinari ristoranti e agriturismi che impreziosiscono il nostro territorio.

E poi tutti in attesa dell’uscita sui canali internet ed in televisione del video, per avere l’ennesima conferma di quanto meraviglioso sia il nostro piccolo angolo di mondo.

 

 

Articolo precedenteFino ad ottobre ecocentri aperti anche la domenica
Articolo successivoA Lugagnano due corsi per imparare a studiare e per allenare la mente. Per giovani e meno giovani
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews