“Iperattivo o svogliato?” In biblioteca a Sona si parla di ADHD con due psicologhe (e un’esperienza)

Mercoledì 14 novembre in Biblioteca a Sona si parlerà di ADHD. Di cosa si tratta? Diffuso ma ancora poco conosciuto, il Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività comprende difficoltà di attenzione e concentrazione, di controllo degli impulsi e del livello di attività, rendendo chi ne soffre poco capace di regolare il proprio comportamento in funzione degli obiettivi da raggiungere e delle richieste dell’ambiente.

I bambini iperattivi, quelli che non riuscivano a stare fermi in classe, che la maestra spesso puniva mettendoli dietro la lavagna o spedendoli fuori dall’aula, esistevano anche un tempo, ma questo comportamento era spesso considerato semplicemente una fase della crescita o una mancanza di educazione da parte della famiglia.

ADHD, se ne parla a Sona mercoledì.

In verità l’ADHD è qualcosa di più complesso e un problema serio per chi ne soffre, per i genitori e per la scuola, dal momento che genera frustrazione e diventa frequentemente un ostacolo nel conseguimento di obiettivi importanti. Tale disturbo produce stress, insicurezza e sconforto profondi anche nei genitori, come pure nei docenti che si trovano a gestirlo, magari senza essere stati prima adeguatamente formati.

Due esperte, le psicologhe Marianna Marconcini e Margherita Brunetto, cercheranno di fare chiarezza, mentre Enrico Corradi porterà la sua esperienza diretta: “Disturbo non è sinonimo di malattia. Una sindrome non definisce chi siamo. Il disturbo è diverso dal sintomo. Per questo motivo, anche se può sembrare difficile da credere, esiste un lato positivo dell’ADHD che può farci cambiare idea su questa mancanza di attenzione, sull’impossibilità di portare a termine un compito o l’impulsività che consideriamo sempre negativa.”

L’evento, organizzato dal Progetto Gutenberg, si tiene alle ore 20.45 ed è rivolto a tutti, in particolare a genitori, educatori, insegnanti. In un ambiente informale, tra una tazza di caffè ed una fetta di dolce, sarà possibile porre domande e fare chiarezza sui propri dubbi.

Chiara Giacomi

About Chiara Giacomi

Nata a Verona nel 1977, si è diplomata al liceo classico e ha conseguito la laurea in Lettere presso l'Università di Verona. Sposata, con due figli, insegna Lettere presso il Liceo Medi di Villafranca. Lettrice appassionata, coordina il Gruppo Lettura della Biblioteca di Sona.

Related posts