“Investiamo molto sulla sicurezza stradale”. Il Vicesindaco Caltagirone risponde alle critiche

Qualche giorno fa abbiamo pubblicato su questo sito un intervento del Consigliere Comunale della Lista Tosi per Sona Maurizio Moletta, che chiede al Comune maggiori interventi nel campo della sicurezza stradale sul nostro territorio.

Arriva oggi un intervento del Vicesindaco Simone Caltagirone, che risponde al Consigliere Moletta sulle questioni poste su questo tema sempre attuale.

“Con la franchezza che mi ha sempre contraddistinto – afferma il Vicesindaco Simone Caltagirone con delega alla Sicurezza e alla Polizia Locale – vorrei ricordare al Consigliere Moletta, che chiede attenzione alla sicurezza, che in questi due anni di Amministrazione di cose ne abbiamo fatte eccome, recuperando il profondo ritardo dell’Amministrazione precedente di cui lo stesso Moletta era Assessore”.

Simone Caltagirone
Il Vicesindaco Caltagirone

“Giusto per fare un elenco – prosegue il Vicensindaco – non dimentichiamo il senso unico e l’abbassamento del limite di velocità ai 30 km/h a Sona (se ne parlava da decenni), per mettere in sicurezza bambini e fasce deboli; il limite dei 30 km/h anche a Lugagnano dove siamo intervenuti anche con il posizionamento degli archetti per delineare una pista ciclabile protetta e a doppio senso di marcia”.

“Ricordo anche – elenca il Vicesindaco di Sona – il presidio permanente della Polizia Locale a Lugagnano attivo da aprile di quest’anno (era richiesto da anni dalla cittadinanza), l’acquisto di due autovetture nuove per la polizia (su questo aspetto meglio stendere un velo pietoso; al nostro insediamento nel 2013 ve ne era solo una con i colori di ordinanza per una forza organica di 9 agenti di Polizia Locale e con un territorio di 41 km/q da monitorare!); il ripristino dell’impianto di videosorveglianza (ci siamo trovati 26 apparati di videosorveglianza dislocati sul territorio Comunale quasi completamente non funzionanti); il controllo continuo delle sanzioni con accordo sulle strade/zone da controllare per limitare la velocità; sul tema abbiamo già abbassato il limite di velocità dai 90 ai 70 km/h sulla SR 11 e siamo in dirittura d’arrivo per l’installazione (sempre sulla SR 11) di un Autovelox fisso; i prossimi interventi sulla sicurezza stradale nel centro di San Giorgio (entro il 2015). Per quanto riguarda l’illuminazione abbiamo già provveduto a cambiare centinaia di luci dei lampioni, più efficienti, al fine di illuminare maggiormente le strade (anche questo intervento richiesto da tempo da molti cittadini). Potrei continuare con un lungo elenco, ma mi fermo qui.”

“Governare – ribadisce il Caltagirone – significa prendersi responsabilità e fare investimenti: noi sul tema sicurezza lo stiamo facendo perché è un tema che ci sta a cuore. Soprattutto la sicurezza delle fasce deboli, dei nostri bambini e dei nostri anziani. Francamente non ho compreso il perché della polemica del Consigliere, considerato che tutto quanto fatto in due anni da questa Amministrazione poteva essere fatto con meno difficoltà da lui stesso quando era Assessore della Giunta di Gualtiero Mazzi; perché non ha provveduto?”

“Termino con il dire – conclude il Vicesindaco – che sul tema investimenti stradali, ad esempio, purtroppo siamo in difficoltà per le poche entrate di questo periodo di crisi: per il 2015 avremmo meno di 100.000 Euro per l’asfaltatura di tutte le strade del Comune. Una cifra irrisoria. Eppure anni fa, quando era operativa la giunta di Gualtiero Mazzi della Lega Nord, di cui Moletta era Assessore, di denari per fare opere sugli asfalti, sui marciapiedi e su opere pubbliche in generale ce n’erano. Noi facciamo con quel poco che riusciamo ad introitare dal gettito extratributario, ma abbiamo già dimostrato che sappiamo fare molto meglio. Se ritiene, le mie porte sono sempre aperte al Consigliere Moletta per un confronto sereno su temi seri. Lo aspetto.”

.