Investe un noto allenatore di Lugagnano e poi scappa. Dopo quindici giorni si presenta alla Polizia: indagata per lesioni gravissime e omissione di soccorso

L’incidente era avvenuto martedì 6 agosto, dopo le 21 a San Massimo in via Ferrari. Ad essere coinvolto era stato un noto allenatore di atletica e professore di educazione fisica di Lugagnano, che era stato investito da un’automobile nonostante corresse sul ciglio della strada e con una luce portatile per indicare la sua presenza.

Subito, a causa dell’urto molto forte che lo aveva letteralmente sbalzato lontano, le condizioni dell’uomo di 52 anni sono apparse molto gravi, e immediato è stato il ricovero all’Ospedale di Borgo Trento. Tanta la preoccupazione a Lugagnano per l’allenatore, molto conosciuto per le sue attività sportive a favore di ragazzi, giovani e adulti, che porta avanti da moltissimi anni.

Ora, a circa quindici giorni di distanza, la donna 29enne che lo ha investito si è presentata alla Polizia Locale di Verona. In realtà, era stata subito individuata grazie ad un’altra automobilista che aveva assistito all’incidente e che aveva costretto l’investitrice, che nel frattempo si era allontanata, a fermarsi e a tornare sul luogo dello scontro. Questa era invece comunque scappata, ma ormai la seconda automobilista aveva annotato la sua targa.

A questo punto la Polizia Locale di Verona si era recata presso il suo domicilio, dove era presente l’automobile incidentata. Ma lei si era resa irreperibile anche ai suoi familiari, che a quel punto temevano addirittura che potesse fare qualche gesto insensato.

Poi, come si diceva, lunedì scorso si è finalmente presentata agli agenti riconoscendo le proprie responsabilità. Ora è indagata per i reati di lesioni gravissime, omissione di soccorso e fuga.

Nel frattempo, ed è l’aspetto sicuramente più importante di tutta questa vicenda, si spera in un recupero veloce, e soprattutto completo, per l’uomo investito. A lui vanno gli auguri di tutta la comunità di Lugagnano.

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews