Intervista esclusiva del Baco al Vescovo Zenti: “Il mio pensiero sul futuro delle parrocchie di Sona…”

Sul numero del Baco in edicola da questo sabato 10 dicembre (LEGGI IL SERVIZIO) è presente anche un’ampia intervista di Giorgia Adami e Gianmaria Busatta al Vescovo di Verona Giuseppe Zenti (nella foto assieme al termine dell’intervista, con una copia della nostra rivista).

Originario di San Martino Buon Albergo, dove è nato il 7 marzo 1947, Monsignor Zenti risponde alle domande del Baco su molte questioni importanti per la nostra comunità.

Interessante, ad esempio, quanto ci ha risposto alla domanda su quale sia il ruolo educativo spettante alla Chiesa nei confronti degli adolescenti di oggi.

Purtroppo non esiste un programma educativo standard, infatti anche la Chiesa si sta modellando sulle esigenze dei giovani d’oggi. È importante – ha spiegato il Vescovo di Verona – intervenire su attività parrocchiali quali, ad esempio, incontri adolescenti e grest, e apportare innovazioni e stimoli sfruttando anche le tecnologie odierne. Non bisogna accantonare, infatti, le figure educative degli animatori e catechisti: sono importanti non solo perché trasmettono informazioni e conoscenze, ma soprattutto perché possono provocare reazioni e riflessioni nei ragazzi.

Il Vescovo Zenti ha parlato anche di quale potrà essere il futuro delle parrocchie del Comune di Sona.

Non perdete la sua intervista sul prossimo numero della nostra rivista, CHE TROVATE IN QUESTI PUNTI DI DISTRIBUZIONE.