Inquinamento: in Italia più morti per smog che nel resto d’Europa. Soprattutto in pianura padana

L’Agenzia Europea dell’Ambiente in una recente relazione ha certificato come l’inquinamento dell’aria è causa di più morti in Italia che in ogni altro Paese Europeo.

I decessi prematuri causati dallo smog in Italia nel 2012 sono stati l’incredibile numero di 84.400, su un totale di 491.000 morti in tutta Europa. Un numero addirittura venti volte superiore rispetto alle vittime di incidenti stradali.

E la zona più colpita in Italia è la pianura padana, che proprio per la sua conformazione impedisce ai gas inquinanti a disperdersi e ne favorisce la trasformazione in polveri sottili. Nel 2013 in pianura padana la concentrazione media annua di Pm2,5 ha oltrepassato il limite fissato a livello Ue di 25 microgrammi per metro cubo d’aria. Fonte principale di questo pesantissimo inquinamento sono il traffico ed il riscaldamento delle abitazioni.

Un problema che in qualche maniera sicuramente interessa anche alcune aree del nostro Comune, dove il traffico di attraversamento raggiunge in alcuni momenti della giornata picchi veramente impressionanti.

Una rilevazione di qualche tempo fa certificava, ad esempio, che la via principale di Lugagnano presentava un tasso di inquinamento dell’aria paragonabile a quello registrato nel trafficatissimo Corso Milano a Verona.

.