Inizia settembre: tempo di Sagra Parrocchiale a Sona, cinque giorni di comunità

La calda estate che ci sta accompagnando non ci aiuta a ricordare che ormai anche agosto è finito e che, con il primo week end di settembre, torna il periodo delle sagre parrocchiali del nostro territorio. Come da tradizione infatti, il primo week end di settembre è il tempo della Sagra di San Luigi a Sona.

Cinque giorni di festa allietati da una serie di attrazioni: Chiosco gastronomico, Pesca di beneficenza, Serate musicali, Giostre, Corsa ciclistica, Spettacolo pirotecnico. Tutto questo a partire da venerdì 1 fino a martedì 5 settembre.

Il programma, articolato sulle cinque serate come da tradizione, anche quest’anno è stato trasformato in un’interessante pubblicazione di ben 36 pagine che, assieme alle aziende che sostengono l’evento, contiene una serie di interessanti contributi. Presentiamoli nell’ordine.

A pagina 2 troviamo i ringraziamenti alle sempre numerose associazioni che collaborano a vario titolo per la buona riuscita della manifestazione.

A pagina 3 i saluti del Parroco Don Giorgio Zampini. Poi il programma, i saluti dell’Assessore alla cultura Gianmichele Bianco e, fino a pagina 13, alcuni sponsor ed il menu gastronomico.

A questo punto la funzione del libretto avrebbe anche potuto concludersi, ed invece ecco iniziare una interessante sezione di approfondimento storico e culturale. Si inizia a pagina 14 con una memoria del maestro Severino Ridolfi e del suo servizio musicale alla comunità. Un servizio reso ancora più visibile con l’inaugurazione nel febbraio scorso di una via di Sona a lui intitolata.

A pagina 15 la descrizione dello stemma parrocchiale con una dettagliata descrizione. Seguono poi una serie di graditi sponsor fino a pagina 20 dove troviamo evidenza del programma musicale delle prime tre serate completato a pagina 23 con le successive due serate. A pagina 24 di nuovo un passaggio storico con la pubblicazione di una cartolina della piazza di Sona di inizio 1900 a cura del gruppo anziani della parrocchia.

Giunti a pagina 26 si apre una sezione, che chiude a pagina 31, dedicata ad una ricerca storica sulla chiesetta di S. Quirico, curata con precisione dal nostro Franco Fedrigo, che riporta una serie di memorie dell’allora parroco don Ambroso relative ad una serie di interventi sulla chiesetta stessa che danno evidenza di quanto questa fosse cara alla comunità di Sona.

A pagina 32 troviamo una seconda cartolina storica della piazza di Sona (lato sud) sempre curata dal gruppo anziani della parrocchia. Le ultime pagine con ulteriori sponsor vanno a completare una pubblicazione di vero pregio e che merita di essere da tutti consultata.

Il libretto, assieme all’articolato programma, sono facilmente scaricabili in formato digitale cliccando sui pulsanti qui sotto.

Un augurio a tutti di buona partecipazione a questa occasione di festa e di comunità.

Enrico Olioso
Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani, socio Avis dal 1984 e di Pro Loco Sona dal 2012. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014 e del progetto Giovani ed Associazioni attivato nel 2020.