“Incuria in via Messedaglia”, un’interpellanza dalla minoranza

Ascolta questo articolo

Il Capogruppo Consigliare de L’Incontro Gianluigi Mazzi, con un’interpellanza datata 5 ottobre (nella foto), chiede al Comune un intervento urgente in via Messedaglia a Lugagnano.

 

Questo il testo dell’interpellanza:

 

Il sottoscritto Gianluigi Mazzi, Capogruppo e Consigliere Comunale dell’Incontro, segnala che il tratto asfaltato di Via Messedaglia in Lugagnano (VR), compreso tra l’intersezione con Via Beccarie e la parte finale di tale via verso sud (a ridosso della ferrovia, prima della storica chiesetta della Corte), è in stato di: 

 

– grave incuria per la presenza di buche profonde che rendono problematico il transito agli utenti della strada, considerato tra l’altro che la predetta arteria è frequentata da mezzi agricoli, ciclisti e pedoni;

– grave abbandono vista la presenza di alcuni pezzi sparsi di un vecchio rallentatore orizzontale posto nel pieno centro abitato e nella parte più stretta della via: giace in quella situazione da oltre due anni;

– abbandono del ciglio stradale: le erbacce ormai hanno ampiamente sottratto parte dell’asfalto riducendo in modo pericoloso la carreggiata stessa.

 

Chiede pertanto un immediato intervento per eliminare la situazione di incuria e pericolo sia per quanto riguarda il ripristino del manto stradale sia per una messa a norma di tutta la via.

Si evidenzia che tale segnalazione è stata già comunicata in Consiglio Comunale dal sottoscritto all’Assessore Vantini che ha verbalmente espresso una comprensione del problema.

 

Si evidenzia infine che il su citato intervento non deve tenere assolutamente in considerazione la parte di strada oggi in ghiaino, che congiunge Via De Amicis con Via Messedaglia, a ridosso della chiesetta storica. Contiamo, infatti, che questa piccola striscia non venga modificata dallo stato attuale ma che vengano invece progettate e realizzate, in futuro, delle soluzioni stradali più appropriate al contesto storico stesso (ciottolato, porfido, pietra, cipressi o viale alberato, ecc.), tali da caratterizzare il luogo.