In…canto di penne nere a San Giorgio in Salici

Serata di canti alpini venerdì 24 aprile nella chiesa parrocchiale di S.Giorgio in Salici. In occasione del centenario dell’inizio della Grande guerra coincidente anche col 70° della Liberazione, davanti ad una nutrita platea di spettatori, segno che nel paese sono ancora ben salde la memoria e la sensibilità storica, si sono esibiti i cori alpini “Amici della baita” di Lugagnano e “Valli Grandi” di S.Pietro di Legnago.

Ad aprire la serata Dario Stevanoni, capogruppo del locale gruppo alpini, che ha voluto ringraziare tutte le persone presenti, i cori e soprattutto il parroco don James per aver concesso l’esibizione in chiesa favorendo così un’acustica notevole che ha messo a proprio agio entrambi i cori.

CORO LUGAGNANO alpini 2015
Il coro Amici della Baita degli Alpini di Lugagnano. Sopra i due cori cantano assieme “Signore delle Cime”

Il coro degli alpini del nostro Comune, diretto da un’applauditissima maestra Giulia Favari ha fatto da apripista con quattro cante: una preghiera a Maria, due brani sulla prima guerra mondiale per poi chiudere con il famoso canto popolare alpino “La Montanara”.

Purtroppo il repertorio della formazione di Lugagnano, ancora molto limitato vista la loro recentissima data di fondazione che, come ricordato dal relatore Guido Perina risale all’ottobre del 2013, ha impedito ai presenti di poterli apprezzare per un tempo più dilatato.

L’esibizione è stata molto applaudita, dimostrando che la poca esperienza è stata comunque abbondantemente compensata dalla bravura dei coristi, già ben armonizzati ed amalgamati tra di loro, e dalla tempra alpina della loro splendida maestra.

Il testimone è poi passato alle ugole fatate degli amici alpini del coro “Valli grandi”, capitanati dal giovane ma già esperto maestro Mauro Danieli che per la sua formazione ha proposto una dozzina di brani che in parte seguivano la cronistoria della prima guerra mondiale, dal suo inizio fino alla conclusione, mentre sul finire toccavano i valori alpini come la patria, la fede, la montagna e l’amicizia.

Ogni canta era seguita da uno scroscio d’applausi a testimoniare la bravura di questo coro che ha saputo trasmettere emozioni fortissime!

CORO VALLI GRANDI
Il coro Valli Grandi

La serata si è conclusa con uno dei brani più famosi del repertorio alpino, un brano scritto da un allora giovanissimo Bepi de Marzi, che si eleva a preghiera per tutti gli alpini andati avanti: “Signore delle cime”.

Per l’occasione i due cori si sono fusi tra loro, la direzione è stata affidata alla maestra Giulia Favari mentre il maestro Mauro Danieli (già corista della Julia) si è aggregato ai due cori. E’stato il coronamento di una bella serata partecipata con entusiasmo da tante persone.

Per concludere, assolutamente da segnalare l’impeccabile organizzazione e la squisita gentilezza di tutto il gruppo alpini di S. Giorgio in Salici e delle sue infaticabili “donne alpine” che nel post concerto hanno offerto a tutti gli intervenuti un ricco rinfresco. Un fumante risotto seguito da un ottimo piatto freddo è stato invece servito ai due cori, che in caraffe di vino rosso hanno suggellato con canti fino a tarda notte un probabile futuro gemellaggio.

Le foto sono di Marco Bosio.

Massimo Adamoli
Imprenditore agricolo di Lugagnano e firma brillante del Baco. Spesso ama celarsi dietro gustosi pseudonimi.