Inaugurato alle porte di Lugagnano il Rifugio del Cane: sedicimila metri quadri per 200 cani

E’ stato inaugurato venerdì scorso 16 ottobre in via Bersanti della località Binelunghe, proprio alle porte di Lugagnano, il Rifugio del Cane – Centro Benessere animale del Comune di Verona.

Di questo progetto ci eravamo occupati più volte, ancora dal 2011. segnalando come sarebbe diventata un’importate realtà per gli animali abbandonati capace di ospitare circa 200 tra cani e gatti.

All’inaugurazione di venerdì erano presenti il Sindaco di Verona Tosi, l’Assessore all’Ambiente Enrico Toffali, il Presidente nazionale dell’Ente Nazionale Protezione Animali on. Carla Rocchi ed il Presidente della Sezione ENPA di Verona Romano Giovannoni. A benedire l’opera Monsignor Giovanni Castioni.

La struttura è stata dedicata ai coniugi Giorgio e Antonella Fietta, che con la loro donazione di 475 mila euro hanno dato il via alla realizzazione della struttura, costata 1.924.586 euro, finanziati dal Ministero della Salute, dalla Regione Veneto, dal Comune di Verona e di privati.

Il Rifugio del Cane, che sarà gestito per cinque anni da ENPA, garantisce come si diceva l’accoglienza di 200 animali tra cani e gatti, su un’area di più di sedicimila metri quadri.

L’impianto è dotato di sistemi solari fotovoltaici, riscaldamento a pavimento e raffrescamento mediante macchinari a pompa di calore con dispersori in terreno, serbatoi per il recupero delle acque meteoriche.

Realizzata anche una collinetta perimetrale finalizzata al contenimento dei rumori provocati dall’abbaiare dei cani.

.