Inaugurata la seconda edizione di Pazza Scienza a Sona, un evento da non perdere

Ascolta questo articolo

A Sona impazza la scienza e impazza anche lo straordinario coraggio dei Comitati Genitori di Sona e di Lugagnano che hanno deciso di riproporre, dopo il successo della scorsa edizione, l’evento “Pazza Scienza”. L’inaugurazione della mostra si è svolta venerdì 9 maggio nella gremita sala consiliare a Sona. Alla serata, presentata da Sergio Bazzerla, erano presenti il Sindaco Mazzi e il vice sindaco Caltagirone, presenti anche molti assessori e consiglieri dell’amministrazione. Hanno presenziato anche i dirigenti scolastici dei nostri Istituti Comprensivi Squarzoni e Cattaneo e il Dr. Lo Duca del Provveditorato agli Studi.

 

Dopo i ringraziamenti di rito da parte delle presidenti dei Comitati Elena Tumicelli ed Elisabetta Carzana alle persone che più si sono adoperate per la progettazione e l’ideazione dell’evento e all’amministrazione e agli sponsor che l’hanno reso possibile; dopo i ringraziamenti dell’assessore all’istruzione e al turismo Antonella Dal Forno ai genitori che si dimostrano sempre più interessati alla partecipazione attiva alla vita di comunità e quelli delle cariche scolastiche che hanno anche sottolineato l’importanza e la bellezza dei laboratori scientifici come metodo di studio, ha preso parola il Dr. Biondaro del gruppo Pleiadi che ha spiegato come un’incerta telefonata con il direttivo del Comitato Genitori di Sona ha dato vita alla prima edizione di Pazza Scienza considerata da molti proprio una pazzia per le dimensioni e la spesa e l’impegno che richiedeva e che quest’anno invece si è potuta ripetere addirittura prolungando la mostra a due settimane.

 

La mostra prevede anche per quest’anno la presenza del planetario ed è stata arricchita dalle foto esclusive concesse da NASA e ESA. Nella tensostruttura che ospita la mostra sarà possibile immergersi in un’area jungle alla scoperta di insetti e piante carnivore e ricercare con i microscopi la presenza di micro organismi anche solo nell’acqua.

 

Subito dopo vi è stata la presentazione di Garisto Nicola del gruppo Spazio Idea che ha messo in piedi, affiancandosi al programma di Pazza Scienza, il nuovo laboratorio Fossilab che permette in 15 minuti di ripercorrere 4 miliardi di anni di storia nel Museo Fossile Fedrigo con la possibilità di laboratori creativi per i bambini.

 

Significativo anche l’intervento del presidente della proloco Luca Foroni che ha sottolineato l’importanza di partecipare all’evento perché l’associazionismo nel nostro territorio è forte e strutturato ma va mantenuto in vita, anche con l’acquisto dei biglietti della lotteria che permettono di sponsorizzare eventi come questo o di fare donazioni significative agli enti di volontariato.

 

Gli invitati hanno potuto visitare la mostra guidati dai giovani scienziati del gruppo Pleiadi e degustare un invitante rinfresco a fine serata. Da sabato 10 Pazza Scienza è effettivamente aperta e non resta che visitarla.