Inaugurata a Bussolengo la Fiera di San Valentino: Quest’anno giunge alla sua 313esima edizione

A Bussolengo ha preso ufficialmente il via la tradizionale Fiera di San Valentino, che quest’anno giunge alla sua 313esima edizione. E, nonostante il maltempo, già stamattina sono arrivati i primi visitatori, che pur sotto l’ombrello non hanno rinunciato a una passeggiata per le strade del centro, fra banchetti, macchine agricole e grandi animali d’erba, fino a via Paolo Veronese, dove è stato allestito il tendone che ospita la mostra campionaria.

L’inaugurazione della manifestazione si è tenuta nella sala polivalente dell’ex bocciodromo, alla presenza delle autorità locali, ma anche di alcuni rappresentati politici della Provincia e della Regione, e di parlamentari. Ad allietare l’atmosfera il corpo bandistico locale, che ha suonato gli inni d’Europa e d’Italia.

Il sindaco di Bussolengo Roberto Brizzi ha evidenziato come, per la comunità di Bussolengo, la Fiera di San Valentino sia “un evento che da secoli rappresenta un momento di festa, di incontro, di scambio, di esposizione, di vendita, di tradizione e cultura, e anche di promozione”. Il primo cittadino ha anche parlato del momento storico complesso e, riferendosi alle difficoltà che sta attraversando il settore agricolo, ha espresso vicinanza nei confronti degli agricoltori.

Il tema è staro ripreso anche dal presidente dei Giovani di Confagricoltura Veneto Francesco Longhi che, dopo aver elogiato la capacità della Fiera di San Valentino di abbinare tradizione e innovazione, ha fatto un riferimento diretto alle proteste degli agricoltori che si stanno svolgendo in questi giorni nelle piazze italiane.

Per l’amministrazione comunale sono intervenuti anche l’assessore alla cultura Valeria Iaquinta, che ha elencato i tanti appuntamenti culturali in programma in questi giorni, e il vicesindaco Massimo Girelli. Quest’ultimo ha ricordato Giancarlo Murari, “una persona che a Bussolengo teneva tantissimo”, per il contributo dato negli anni all’organizzazione della mostra campionaria.

Il presidente del Veneto Luca Zaia ha mandato una lettera di saluti, sottolineando come la Fiera di San Valentino sia un appuntamento storico nel panorama delle manifestazioni più longeve della nostra Regione. E di “uno degli eventi più importanti per la nostra provincia” ha parlato Flavio Massimo Pasini, presidente della Provincia di Verona, che ha anche evidenziato l’importanza di “essere orgogliosi delle nostre tradizioni”.

Durante l’inaugurazione è stato dato spazio anche al Consiglio comunale dei ragazzi, con l’intervento del vicesindaco Alice Righetti, che ha portato il saluto e la prospettiva sull’evento dei giovani e degli studenti.

Con il taglio del nastro e la benedizione del parroco dell’unità pastorale di Bussolengo don Diego Righetti è stata quindi ufficialmente inaugurata la manifestazione. A Bussolengo sarà quindi festa fino al 18 febbraio, con una fiera che anche quest’anno prevede un fittissimo programma di eventi. Le foto del servizio sono di Marco Bonfichi.

Federica Valbusa
Nata nel 1988, coltiva la passione per la scrittura da quando era bambina. Da ottobre 2020 è Vicedirettore del Baco, per cui scrive da quando aveva 17 anni. Laureata in Scienze filosofiche all’Università San Raffaele di Milano, ha poi conseguito il dottorato di ricerca in Scienze dell’educazione e della formazione continua all’Università di Verona, dove ora insegna. È giornalista pubblicista, iscritta all’Ordine dei giornalisti del Veneto, e ha collaborato per dieci anni con il quotidiano L’Arena, come corrispondente per il territorio sonese.