Imperdibile “Cena con furto” presso la Cantina Poggio delle Grazie. Organizza Diversamente in Danza

L’impresa sociale Diversamente in Danza organizza lunedì 8 luglio una “cena con furto”, la versione soft della famosa “cena con delitto”, una serata conviviale all’insegna del giallo e del divertimento.

La straordinaria location è la cantina Poggio delle Grazie e il tema della serata verterà su un furto subito da uno dei 5 Malfatti, un personaggio dello spettacolo coreutico-teatrale che ha superato le 45 repliche in numerose città e paesi italiani e anche in Europa!

L’evento è un’occasione alternativa per sfuggire alla calura estiva, degustare un vino pluripremiato e sostenere un progetto di inclusione e arte.

La storia evolverà tra le varie portate di cibo e buon vino e non mancheranno i colpi di scena. Sarà compito dei commensali mettere insieme gli indizi, interrogare i sospettati e risolvere il mistero. Il gruppo che troverà il colpevole e la refurtiva, vincerà una piccola ricompensa.

Per partecipare all’evento è necessario iscriversi inviando una mail a info@diversamenteindanza.it o contattando Giorgia al numero 333 432 5501.

Ci si può iscrivere come gruppo oppure, se ci si iscrive singolarmente o in coppia, si verrà assegnati a un gruppo fatto dagli organizzatori. Ogni gruppo corrisponderà ad un tavolo e la cena comincerà alle 20.00Per i bambini al di sotto dei 12 anni è disponibile il servizio di baby sitter.

Il menù verrà comunicato sulla pagina Facebook di Diversamente in Danza.

Il costo d’iscrizione è pari a € 20. Il ricavato dell’evento andrà a coprire le spese che Diversamente in Danza sosterrà per partecipare alla finale del Festival “Il Giullare” a Trani.

Gianmaria Busatta
Nato nel 1994 e originario di Lugagnano, scrive per il Baco dal 2013. Con l'impronta del liceo classico e due lauree in economia, ora lavora con numeri e bilanci presso una società di servizi. Nel (poco) tempo libero segue con passione la politica e la finanza e non manca al suo inderogabile appuntamento con i nuovi film al cinema (almeno) due volte a settimana. E' giornalista pubblicista iscritto all'ordine dei giornalisti del Veneto.