Il Sona Calcio presenta il nuovo acquisto Enrico Ruggeri. “Mi piacciono i fantasisti come Zigoni”

Nuova giornata storica oggi per il Calcio Sona (e non solo). Proprio oggi, infatti, è stato presentato ufficialmente alla squadra il nuovo acquisto, il cantante Enrico Ruggeri, grande sportivo e tifosissimo dell’Inter.

Il nuovo colpo di mercato del presidente Pradella è quindi proprio il trequartista della nazionale cantanti che coronerà così il sogno di giocare accanto all’idolo Maicon.

Ruggeri indosserà la maglia 21 del Sona Calcio e si è dichiarato da sempre innamorato dei fantasisti che disegnano calcio: “alla Zigoni, per citarne uno fantastico e indimenticato qui a Verona. In un momento in cui si parla di creare un’esclusiva Super League, io mi ritrovo molto di più nella verità e nella passione del calcio di Provincia”.

Ruggeri si presenta alla squadra del Sona. Sopra Ruggeri con il presidente Pradella e sotto con il sindaco Mazzi.

Enrico Ruggeri, accompagnato dal direttore tecnico della nazionale cantanti Nicola Penta, dopo un breve saluto alla squadra ha assistito all’allenamento insieme al presidente Pradella, al sindaco Gianluigi Mazzi e all’assessore allo Sport Gianfranco Dalla Valentina.

La notizia di metà aprile che Enrico Ruggeri è diventato un giocatore del Sona aveva letteralmente fatto il giro d’Italia, riportata da tutte le maggiori testante nazionali.

A darne comunicazione era stata la stessa società: “Il Sona Calcio comunica che è stato tesserato – nelle ultime ore della campagna trasferimenti – per la corrente stagione agonistica, il giocatore Enrico ‘Rouge’ Ruggeri, presidente e calciatore della Nazionale Cantanti oltrechè cantante di livello internazionale. L’atleta sarà molto presto a disposizione di mister Damini per gli allenamenti settimanali. Potrà giocare in Serie D? Questo è il sogno di Enrico Ruggeri ma come sempre deciderà il Mister (e in questi casi anche il Presidente)”.

Il sessantaquattrenne Ruggeri corona quindi il sogno di giocare, qualche minuto e solo a salvezza raggiunta, con il suo idolo Maicon, protagonista del triplete sotto la guida di mister Mourinho.