Il Questionario del Baco: Risponde Irene Canzan, bibliotecaria del Comune di Sona

Prosegue la rubrica “Il Questionario del Baco” con la quale andiamo a conoscere in maniera leggera e scherzosa alcuni nostri concittadini. Si tratta di una serie di domande, sulla scorta del celebre “Questionario di Proust”, volte a conoscere i gusti e le aspirazioni personali di chi vi risponde. Malgrado la denominazione possa indurre a pensare che sia stato creato da Marcel Proust, il grande scrittore francese si limitò a fornire le proprie risposte

Oggi risponde al questionario Irene Canzan (nella foto di Mario Pachera). Dopo la laurea in Filosofia ed alcune esperienze lavorative in biblioteche universitarie, ha preso servizio presso il Settore Cultura del Comune di Sona, occupandosi dell’organizzazione dell’Università Popolare, delle iniziative di promozione della lettura e delle biblioteche di Sona e di Lugagnano. E’ sposata ed ha un figlio di undici anni.

Il tratto principale del suo carattere?
La gentilezza.
La qualità che preferisce in un uomo?
L’ironia.
La qualità che preferisce in una donna?
L’intelligenza.
Quel che apprezza di più nei suoi amici?
Il confronto e l’allegria.
Il suo principale difetto?
La rigidità.
Il suo sogno di felicità?
Una vita in armonia a contatto della natura.
Quale sarebbe, per lei, la più grande disgrazia?
Perdere un familiare.
La nazione dove vorrebbe vivere?
La Danimarca.
Il colore che preferisce?
L’azzurro.
La bevanda preferita?
Il vino bianco.
Il piatto preferito?
La pizza con le verdure.
I suoi eroi nella vita reale?
Le persone che vivono pensando anche alle generazioni future.
La sua canzone preferita?
“E ti vengo a cercare” di Franco Battiato.
Il suo libro preferito?
L’ultimo libro letto che mi ha appassionato è “Nelle foreste siberiane” di Sylvain Tesson.
Il giorno più importante della sua vita?
Il giorno in cui è nato mio figlio Filippo.
Quel che detesta più di tutto?
Chi antepone gli interessi personali al bene comune.
In che città vorrebbe vivere?
Copenaghen.
Cosa le piace di più di Sona?
I rapporti umani tra i concittadini.
Cosa le piace di meno di Sona?
La presenza di pochi alberi.
Il personaggio storico che disprezza di più?
Cerco di non disprezzare nessuno.
Il dono di natura che vorrebbe avere?
La capacità di imparare dalle esperienze negative.
Come vorrebbe morire?
A letto, leggendo un libro.
Stato attuale del suo animo?
Preoccupata per le guerre in corso e per il cambiamento climatico.
Le colpe che le spirano maggiore indulgenza?
Le colpe causate dal troppo amore.
Il suo motto?
Avanti tutta!

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE RISPOSTE DATE AL NOSTRO QUESTIONARIO.

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews