Il Questionario del Baco: risponde Fausto Mazzi, Capogruppo degli Alpini di Lugagnano

Prosegue la rubrica “Il Questionario del Baco” con la quale andiamo a conoscere in maniera leggera e scherzosa alcuni nostri concittadini. Si tratta di una serie di domande, sulla scorta del celebre “Questionario di Proust”, volte a conoscere i gusti e le aspirazioni personali di chi vi risponde. Malgrado la denominazione possa indurre a pensare che sia stato creato da Marcel Proust, il grande scrittore francese si limitò a fornire le proprie risposte

Oggi risponde al questionario del Baco Fausto Mazzi. Nato nel 1952, imprenditore del Pastificio Mazzi di Lugagnano, Fausto Mazzi è sposato con Sara ed ha tre figli e tre nipoti. Fa parte della grande e meravigliosa famiglia alpina, è Capogruppo del Gruppo Alpini di Lugagnano dal 2002, ha fatto il capo-zona per sei anni dei ventidue Gruppi della zona Mincio. Attualmente ricopre la carica di vice-presidente provinciale della sezione di Verona.

Il tratto principale del suo carattere?
Apprensivo.
La qualità che preferisce in un uomo?
Puntualità ed onestà.
La qualità che preferisce in una donna?
Scendere a compromessi con il proprio partner.
Quel che apprezza di più nei suoi amici?
Sincerità.
Il suo principale difetto?
Quando inizio un lavoro, averlo già finito.
Il suo sogno di felicità?
Vedere nascere il museo della Baita Alpini.
Quale sarebbe, per lei, la più grande disgrazia?
La disgregazione della mia famiglia.
La nazione dove vorrebbe vivere?
Italia.
Il colore che preferisce?
Verde.
La bevanda preferita?
Chinotto.
Il piatto preferito?
Tortellini o spaghetti alla carbonara.
I suoi eroi nella vita reale?
Madre Teresa di Calcutta.
La sua canzone preferita?
“The power of love” di Celine Dion e le canzoni di Tina Turner.
Il suo libro preferito?
“Neve rossa” di Vittorio Bozzini.
Il giorno più importante della sua vita?
Quando ho conosciuto mia moglie.
Quel che detesta più di tutto?
Arroganza e la superbia.
In che città vorrebbe vivere?
Venezia.
Cosa le piace di più di Lugagnano?
Aggregazione con le associazioni.
Cosa le piace di meno di Lugagnano?
Cosa può non piacermi? Sono di Lugagnano dalla nascita.
Il personaggio storico che disprezza di più?
Tutti gli opportunisti.
Il dono di natura che vorrebbe avere?
Conoscere tutte le lingue.
Come vorrebbe morire?
Dormendo.
Stato attuale del suo animo?
Sereno.
Le colpe che le spirano maggiore indulgenza?
Ingenuità.
Il suo motto?
Aiutare i vivi ricordando i morti.

La Redazione

About La Redazione

Il Baco da Seta nasce del 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews

Related posts