A tre giorni dalla presentazione delle liste si chiarisce il panorama politico

Ascolta questo articolo

Sabato prossimo 27 aprile alle ore 12 scade il termine ultimo per la presentazione definitiva delle liste e dei candidati Sindaci per le elezioni del 26 e 27 maggio. Mancano tre giorni ma alcune questioni sono già sul tappeto mentre altre si sono risolte proprio in queste ore.

 

Il PD si è dato finalmente un candidato: come già ampiamente annunciato a guidare il Partito Democratico in queste elezioni sarà Enrico Cordioli da Lugagnano, che si presenterà anche con una sua Lista.

 

Quella che è oggi la maggioranza a Sona si presenterà invece divisa. Da una parte con candidato Sindaco Gualtiero Mazzi la Lega Nord e la Lista Tosi per Sona di Farina (anche se l’Assessore Maurizio Moletta – che fa parte della stessa lista – ci ha immediatamente segnalato che “la lista Tosi per Sona è lista Tosi per Sona, Farina fa parte del gruppo assieme ad altre persone, alcune provenienti dal suo gruppo, pertanto non è lista Tosi di Farina”, dimostrando che qualche nervo scoperto è presente). Dall’altra il Vicesindaco Vittorio Caliari con una sua lista – Civica Sona Caliari Sindaco – e forse con PDL e UDC. Perché forse? Voci provinciali ci dicono infatti che non sembra del tutto certo che a Caliari sarà permesso di usare ne’ il logo dell’UDC ne’ quello del PDL. Ma basta aspettare qualche giorno e anche questo nodo verrà al pettine.

 

Il Movimento Cinque Stelle si presenta, come noto, con Federico Zanella come candidato Sindaco mentre meno noto è il fatto che molto probabilmente, e anche questo lo scrivevamo ancora lo scorso novembre, avremo a Sona anche la lista Indipendenza Veneta, guidata dall’Architetto Gianluigi Sette di San Giorgio in Salici. Lista civica anche per l’ex Sindaco Flavio Bonometti, con Progetto Comune.

 

Confermata anche l’alleanza tra le liste civiche PerSona al Centro e Valore Famiglia, con il candidato Sindaco Gianluigi Mazzi. Novità delle ultimissime ore, anche questa tutta da confermare, è che tra oggi e domani allo schieramento potrebbe aggiungersi anche una terza lista civica, che punterà sempre su Gianluigi Mazzi. Lo scopo di questo schieramento appare sempre più quello di fare da forza aggregatrice per le varie iniziative civiche sul territorio.

 

Il quadro sembra quindi a questo punto sempre molto variegato ma più chiaro. Avremo a sinistra il Partito Democratico con Enrico Cordioli e a destra la Lega Nord con Gualtiero Mazzi e, separato, Vittorio Caliari con la sua lista. In mezzo le due (tre?) Civiche con Gianluigi Mazzi e, battitori liberi, i Grillini con Federico Zanella, Indipendenza Veneta con Gianluigi Sette e Progetto Comune con Flavio Bonometti.