Nel corso della conferenza stampa che ogni giorno tiene dalla sede della Protezione Civile di Marghera il Presidente del Veneto Luca Zaia ha annunciato la nuova ordinanza che viene firmata oggi.

Zaia ha esordito spiegando che in Veneto “se è vero che non cala percentuale di positivi, si è però raggiunta la parte superiore della curva. Potremmo aver raggiunto l’apice dell’infezione, anche se non c’è la certezza matematica. Inoltre, c’è un minor accesso ai Pronto soccorso”.

Le novità della nuova ordinanza di Zaia prevedono che di sabato, quindi già da domani, aprono tutti i negozi “perchè – ha spiegato – abbiamo già fissato un limite alla capienza stabilendo la presenza di un cliente ogni 20 metri. Questa misura di sicurezza ha consentito la riapertura al sabato delle medie e grandi strutture, negozi oltre i 250 metri quadrati tipo un magazzino di abbigliamento, un negozio di mobili, un outlet. Questa ordinanza odierna resta in vigore fino al 4 dicembre. I centri commerciali, invece, restano chiusi di sabato e domenica per effetto del DPCM nazionale. Con le riaperture di sabato c’è rischio di assembramenti? Bisogna continuare a fare molta attenzione, su questo non c’è dubbio. La riapertura del sabato va inteso come un atto di responsabilità. Però ricordo che l’aver posto dei limiti alla capienza ha consentito di non chiudere tutto come è avvenuto nel resto d’Italia”.

Trovate tutte le notizie aggiornate e verificate sulla situazione della pandemia Covid nel Comune di Sona nella sezione speciale del sito del Baco.