“Il PDL ha stretto un accordo con due liste civiche. Difficile il rapporto con il Sindaco”

Incontriamo il Coordinatore del PDL di Sona, il Consigliere Comunale Carmelo Pantano, per tracciare un quadro di come si sta muovendo il suo partito in questa campagna elettorale.

 

“Molti in effetti si chiedono cosa stia facendo il PDL in vista delle elezioni amministrative di maggio a Sona, con il proliferare  di liste civiche vecchie e nuove che imperano sul territorio. Devo dire come premessa importante – ci spiega Carmelo Pantano – che come  PDL abbiamo avuto ed abbiamo rispetto per i nostri alleati: pensavamo e tuttora pensiamo che la cosa migliore sarebbe l’alleanza con la Lega e l’UDC. Però, mentre con l’UDC continua un rapporto di collaborazione, con Gualtiero Mazzi questo rapporto si è affievolito, anche perchè a nostra insaputa ha iniziato una serie di corteggiamenti ad alcune liste civiche e una collaborazione fattiva con il Consigliere di minoranza Renato Farina, che di fatto, come da atti amministrativi approvati nell’ultimo anno, è stato l’uomo del Sindaco in minoranza”.

 

Ma come vede quindi il fenomeno delle Liste Civiche a Sona? “Noi crediamo che il nascere  di tante liste civiche  sia un segno importante ed alto di democrazia reale. Personalmente sono convinto che con esse è giusto dialogare e fare alleanze: oggi una lista civica o un partito, da soli, non vanno da nessuna parte con il nuovo sistema elettorale. E quindi per portare avanti le loro istanze devono per forza maggiore trovare aggregazioni. Per questo motivo credo fermamente che il PDL sonese possa essere forza aggregante  di partiti politici e liste civiche ed in questa direzione ci stiamo muovendo, visto anche il comportamento di Gualtiero Mazzi nei nostri confronti”.

 

Quindi? “Quindi come PDL stiamo continuando il rapporto di collaborazione con l’UDC ed in attesa di Gualtiero Mazzi abbiamo raggiunto accordi informali con due liste civiche del territorio vicine a noi, con posizioni culturali e programmi amministrativi di massima comuni. Siamo inoltre aperti a quelle persone che vogliono insieme a noi riscrivere il programma politico amministrativo dei prossimi anni”. 

 

Come giudica la situazione attuale della politica a Sona, e non solo a Sona? “Personalmente sono molto soddisfatto. E’ un periodo, a causa delle elezioni politiche di domenica prossima, che incontro vecchi consiglieri e amministratori di Forza Italia e di altre forze, e con molta meraviglia riscontro in loro la voglia di partecipazione e di rilancio dell’Italia, e più in particolare di Sona. Persone che vorrebbero vedere, grazie anche al loro contributo, un paese più vivibile e prospero, che possa dare ai propri cittadini quei servizi necessari e non rinunciabili in una nazione civile e moderna”.