Il Consigliere Giuseppe Crea sul nuovo mercato serale a Sona “Occasione per vivere la piazza e favorire il commercio locale”

Venerdì prenderà avvio a Sona capoluogo una forma di mercato sperimentale: si svolgerà tutti i venerdì per tre mesi nella fascia prevalentemente serale della giornata, dalle 17 alle 21, presso la piazza Vittoria.

Si tratta di un mio primo obiettivo personale e di carattere politico – asserisce al Baco il Consigliere comunale di maggioranza Giuseppe Crea con incarico al commercio e principale ideatore del progetto –, che grazie all’efficienza della Giunta e degli uffici comunali potrà concretizzarsi tra qualche giorno”.

“Il forte clima di incertezza che stiamo vivendo tutti in questo periodo – continua Crea – mi ha spinto a mettere in campo tutte le risorse possibili per dare un impulso al commercio locale e incentivare la cittadinanza a vivere la piazza”.

Il Consigliere Crea ha maturato l’idea del mercato pomeridiano-serale verso la fine del periodo di lockdown nazionale causato dall’emergenza sanitaria del Coronavirus. “Pur avendo vissuto con le limitazioni della quarantena – afferma Crea, che incontriamo nel suo bar in piazza a Sona –, credo che la cittadinanza sonese in quelle settimane abbia vissuto, anche inconsapevolmente, la piazza più di prima, recandosi presso i commercianti locali”.

Se da un lato emerge l’importanza di rafforzare il tessuto sociale, dall’altro è altrettanto fondamentale valorizzare l’aspetto economico, ovvero l’incontro tra domanda e offerta di beni e servizi del territorio: “Attraverso le modalità prestabilite dalla normativa – specifica Crea – potranno aderire  sei banchi di ambulanti di cui tre alimentari, tre non alimentari e il banco di un produttore agricolo. L’occupazione dei posteggi da parte degli operatori, assegnatari temporanei, sarà gratuita proprio al fine di facilitare la ripresa delle attività economiche in questione”.

Dato che le adesioni al momento approvate sono relative a un banco di alimentari (pescheria), a un produttore agricolo a chilometro zero e a un commerciante di abbigliamento/bigiotteria, considerata la presente disponibilità per altri ambulanti, la scadenza del bando per la partecipazione è stata prorogata a martedì 7 luglio. Se il mercato funzionerà, l’idea è di estenderlo anche alle altre tre frazioni di Sona: Palazzolo, San Giorgio in Salici e Lugagnano.

Adesso la palla passa alla cittadinanza e ai commercianti locali – conclude Crea con un tono orgoglioso e ottimista allo stesso tempo –, non si può pretendere che il Paese cambi solo a parole. Il nostro entusiasmo deve concretizzarsi in progetti e iniziative. E questo progetto del mercato serale può essere uno dei primi passi”.

Gianmaria Busatta

About Gianmaria Busatta

Nato nel 1994 e residente a Lugagnano, ha conseguito la maturità presso il liceo classico Don Mazza (VR), è laureato in Economia e commercio ed in Banca e Finanza presso l'Università degli studi di Verona, lavora presso la società di revisione Deloitte & Touche. Grande interesse per eventi culturali e politici, ha come passione più forte il cinema. Ha frequentato il corso Tandem "Cinema e letteratura" presso l'Università di Verona e diversi seminari sulla cinematografia presso la Biblioteca Civica di Verona.

Related posts