Il Consigliere Enrico Cordioli: “vanno creati dei parcheggi rosa per mamme e bambini”

Il Consigliere Comunale di minoranza di PD-Nuove Prospettiva Enrico Cordioli ha presentato negli scorsi giorni una mozione, che verrà discussa nel corso del prossimo Consiglio Comunale, che porta come oggetto “istituzione di parcheggi rosa da destinare alle donne in stato di gravidanza e alle neo mamme”.

“Per alcune categorie di automobilisti, in particolare per le donne in stato di gravidanza o con prole neonatale – spiega Cordioli – la prolungata ricerca di un parcheggio e le attività connesse alle manovre di posteggio, soprattutto nel periodo terminale della gravidanza o nei primi mesi di vita del nascituro possono rappresentare un serio problema. Il compito di chi amministra è quello di porre in essere interventi volti a migliorare la qualità della vita dei cittadini, e che, per il caso in questione, si esplica in un piccolo gesto in grado di contribuire ad alleviare il difficile compito di conciliare, per le donne che lavorano, la vita familiare e quella professionale. In quest’ottica la maternità va intesa come alto valore sociale e non situazione di svantaggio”.

“In base a quanto stabilito dal vigente codice della strada – prosegue il Consigliere Comunale – la categoria delle donne in stato di gravidanza non rientra tra le beneficiarie di zone di parcheggio riservate; tuttavia è possibile creare per questa degli stalli di sosta segnalati con appositi cartelli e strisce rosa ad evidenziarne il singolo perimetro”

Per questi motivi il Consigliere Enrico Cordioli ha chiesto che Sindaco e Giunta si impegnino ad istituire dei ‘Parcheggi Rosa’ opportunamente indicati da destinarsi alle donne in stato di gravidanza o mamme con al seguito figli fino all’anno di età. Il rispetto di questa segnaletica, non essendo prevista dal Codice della Strada e non potendo essere pertanto sanzionati eventuali abusi, dovrà essere demandato esclusivamente alla sensibilità e al senso civico dei cittadini.

Cordioli termina augurandosi “che venga individuato almeno uno spazio di sosta in zona centrale in ognuna delle quattro frazioni e chiedendo che vengano sensibilizzati tutti i cittadini affinché collaborino con coscienza e senso civico al rispetto dei ‘Parcheggi Rosa in quanto rappresentano un mezzo per il raggiungimento di un nobile fine: agevolare neomamme e donne in dolce attesa nei loro spostamenti”. 

Un’iniziativa sicuramente da perseguire, e ci auguriamo pertanto che l’Amministrazione Comunale la accolga in pieno. Resta, purtroppo, il fortissimo dubbio sul senso civico di molti nostri concittadini, che quotidianamente con le loro autovetture si fanno beffe delle piste ciclabili e degli stalli riservati ai disabili e che pertanto, temiamo, non troveranno alcun motivo per rispettare nemmeno questo nuovo tipo di parcheggio.