Il Comune versa più di settantamila euro alle associazioni del territorio

Ascolta questo articolo

Con l’occasione del fine anno l’Amministrazione Comunale di Sona ha deliberato a metà dicembre gli importi che verranno versati sotto forma di contributi alle associazioni che operano a vario titolo e nei diversi ambiti sul territorio.

Circa ventiduemila euro vanno alle associazioni di solidarietà e assistenza, culturali e ricreative, che ogni giorno assicurano alle nostre comunità un servizio di inestimabile valore. “Tutte le richieste pervenute dalle Associazioni, una ventina, sono state soddisfatte – indica l’Assessore alle Associazioni e Cultura Gianmichele Bianco – . Cosa in effetti non scontata, visto il periodo di crisi. Ma contribuire a questi pilastri fondamentali della nostra comunità dovrebbe essere una priorità per tutti poiché serve assolutamente sostenere l’attività svolta e l’attuazione di particolari iniziative aventi finalità e carattere culturale, sociale e ricreativo anche rivolte ai giovani”. 

Tra le iniziative particolarmente significative si elencano il progetto per il Comune Cardioprotetto (SOS di Sona), le attività del Corpo bandistico di Sona, le attività del Gruppo Carnevale di Lugagnano, oltre ad iniziative specificatemene rivolte al periodo natalizio come per gli eventi organizzati dalla Parrocchia di San Giorgio. Di rilievo anche la contribuzione per l’integrazione di soggetti con handicap, coordinato dal gruppo Primavera di Lugagnano, e la contribuzione per gli eventi di Sona in quattro Passi, il NAL di Lugagnano, e le manifestazioni dei Fanti e dei Bersaglieri.

Alle Associazioni sportive, che ogni anno impegnano letteralmente centinaia di atleti giovani e meno giovani, vanno più di cinquantamila euro, oltre a quelli già erogati come anticipo. “Anche per lo Sport si è proceduto a contribuire al saldo delle attività delle venti associazioni sportive per l’anno 2014. La somma erogata – spiega l’Assessore allo Sport Dalla Valentina – è rilevante ma necessaria per aiutare lo sport comunale nelle sue diverse espressioni”.

“Sia per lo Sport sia per il mondo delle Associazioni a partire dal 2015 ci saranno regole diverse di contribuzione. Per lo Sport sono già stati discussi e approfonditi gli elementi per ripartire con parametri più oggettivi in base alla struttura gestita e allo sport praticato, mentre per le associazioni è in fase di formazione il Forum, emanazione di una delibera consiliare, che auto-normerà le regole contributive. Anche qui parte una grande rivoluzione – riprende l’Assessore Bianco – che porterà a rendere chiare e certe le disponibilità di cui ogni associazione potrà disporre, a beneficio di una migliore chiarezza ed organizzazione.”

Da non dimenticare – spiegano dal Comune – oltre ai contributi ordinari, i tanti interventi straordinari per decine di migliaia di euro a favore delle strutture sportive, come per esempio per la palestra di Lugagnano, gli importanti lavori legati alla pratica del calcio sempre nel più popoloso paese di Sona, i lavori a San Giorgio, con l’impianto di illuminazione, o a Sona che sta vedendo nascere un polo rugbystico da far invidia a livello provinciale (con un forte contributo della Federazione Rugby e della Regione).