Il Comune premia le eccellenze sportive: appuntamento a Palazzolo

Il Comune di Sona torna a premiare le eccellenze sportive, ragazzi e ragazze che, per l’impegno profuso e i risultati ottenuti nello sport, sono motivo di orgoglio per tutta la comunità.

La premiazione avrà luogo oggi venerdì 26 novembre, alle 17.30, presso la palestra di Palazzolo, luogo che garantisce la possibilità di un distanziamento adeguato tra gli atleti e tra gli spettatori.

L’assessore allo sport Gianfranco Dalla Valentina (nella foto di Mario Pachera) dichiara: Riprendiamo da dove avevamo lasciato, cioè dalla primavera del 2020 prima di essere bloccati dalla pandemia, quando stavamo premiando i ragazzi che maggiormente si erano contraddistinti l’anno precedente”.

E aggiunge: “Era una cosa che ci mancava e ci fa molto piacere poterla riprendere. Ci dà soddisfazione poter dare un giusto riconoscimento ai nostri ragazzi che si appassionano dello sport, che lo praticano con perseveranza e divertimento, raggiungendo anche risultati importanti”.

Undici saranno le eccellenze sportive che verranno premiate. I riconoscimenti toccheranno un po’ tutto il panorama sportivo locale, dalla pallacanestro al tiro con l’arco, dalla pallavolo alle arti marziali, dal rugby  all’atletica leggera, per finire col calcio.

“È giusto – conclude Dalla Valentina – che la comunità di Sona conosca questi sportivi che devono essere motivo di orgoglio ed esempio per tutti, per l’impegno e la dedizione che profondono nella loro passione”.

La partecipazione alla cerimonia è consentita a tutti, purché in possesso di green pass.

Nata nel 1988, coltiva la passione per la scrittura da quando era bambina. Da ottobre 2020 è Vicedirettore del Baco, per cui scrive da quando aveva 17 anni. Laureata in Scienze filosofiche all’Università San Raffaele di Milano, ha poi conseguito il dottorato di ricerca in Scienze dell’educazione e della formazione continua all’Università di Verona, dove ora insegna. È giornalista pubblicista, iscritta all’Ordine dei giornalisti del Veneto, e ha collaborato per dieci anni con il quotidiano L’Arena, come corrispondente per il territorio sonese.