Il Comune interviene sulle rotonde sulla Morenica tra Lugagnano e Sona. Verificata anche la sicurezza delle torri-faro

Il Comune di Sona ha iniziato in questi giorni un intervento di profondo rinnovamento delle due grandi rotonde posizionate sulla Strada Provinciale 26 Morenica, la prima all’altezza dello svincolo per la Grande Mela e la seconda sulla salita che da Lugagnano porta a Sona.

Le due rotonde sono in realtà della Provincia di Verona. Quella dell’Olmo, posizionata sulla salita di Sona è entrata da anni, tramite uno specifico accordo, nella competenza del Comune di Sona per quanto riguarda la cura del verde, mentre quella della Grande Mela è rimasta di competenza della Provincia. Ed è proprio in questa seconda che da sempre regna una situazione di totale abbandono con erba alta e qualche pianta scheletrica.

riparazione torri faro rotonde morenica gennaio 2017 (6)
L’intervento in corso sulla rotonda dell’Olmo. Sotto, le due rotonde interessate dai lavori di manutenzione.

Il problema va ben oltre la semplice cura del verde in quanto su quelle due rotonde insistono sei torri-faro. E si viene a scoprire che sarebbe dal 2007 che non viene fatta alcuna manutenzione sia alle strutture che agli impianti illuminanti. Tanto che i fari sono ormai praticamente tutti spenti e vi è anche qualche dubbio sulle condizioni delle alte strutture in ferro.

Ora, come si diceva, il Comune di Sona ha quindi deciso di prendere in mano la situazione per la gestione diretta di entrambe le rotonde, sia per la parte del verde che per quanto riguarda soprattutto le torri-faro.

L’intervento iniziato in questi giorni – spiega al Baco il Sindaco di Sona Gianluigi Mazzi – prevede inizialmente una attenta verifica della condizione di tenuta dei plinti di sostegno delle torri, per scongiurare ogni problema di sicurezza. Successivamente provvederemo alla riattivazione della meccanica utile alla manutenzione e alla sostituzione dei sistemi illuminanti non funzionanti, in maniera da riportare finalmente dopo tanti anni quelle due rotonde al necessario stato di efficienza e funzionalità.

Per quanto riguarda invece la cura del verde – prosegue il Sindaco – nella rotonda dell’Olmo proseguiremo con la gestione diretta tramite Acque Vive e Cooperativa Beta, mentre per quella che porta alla Grande Mela e che oggi è di fatto abbandonata provvederemo ad un accordo con privati, in cambio di banner pubblicitari posizionati sull’area, e con un’associazione locale, al fine di ridurre al minimo i costi di gestione e manutenzione.

I lavori per le torri-faro avranno un costo complessivo di 33 mila euro e l’intervento verrà ultimato entro una decina di giorni.

.

Layout 1