Il Comune inaugura la nuova Sala Lettura a Lugagnano, attesa da anni dalla frazione

Per i residenti di Lugagnano finalmente un desiderio coltivato per tanti anni si avvera. Il 17 giugno viene inaugurata la nuova Sala Lettura della frazione e finalmente si potrà dire addio alla vecchia e angusta sede, inadeguata per svariati motivi e troppo piccola per un paese che conta più di novemila abitanti.

La nuova Sala Lettura è ubicata in via Alcide De Gasperi 13, ricavata negli spazi laterali ora rimasti liberi presso la Scuola Primaria Pellico 1.

“La nuova Biblioteca di Lugagnano è un’opera importantissima, in quanto segna un primo passo verso la riconversione del plesso Pellico di via don Minzoni, in proiezione del trasferimento delle classi prime e seconde della primaria, una volta completata la nuova Pellico, presso il polo scolastico di via Carducci”, dichiara l’assessore Roberto Merzi.

“Soprattuttocontinua Merzifornisce alla comunità uno spazio completamente rinnovato ed accessibile a tutti, in quanto privo di barriere architettoniche. I lavori di ristrutturazione, che hanno riguardato tutte le finiture interne, dagli impianti tecnologici ai pavimenti, dai controsoffitti ai serramenti e ai bagni, sono costati circa 150mila euro”.

“Rispetto alle tempistiche previste – conclude l’assessore – c’è stato un ritardo sulla consegna dei lavori, dal momento che la prima ditta affidataria è stata sottoposta a procedimento fallimentare, ma, una volta risolti una serie di problemi burocratici non semplici, è stato possibile riaffidare e completare i lavori. Finalmente, grazie al lavoro serrato dell’ufficio manutenzioni, la nuova Biblioteca è pronta. Ringrazio anche il consigliere Bellotti, che ha seguito con me il progetto”.

“Venerdì 17 giugno alle ore 17,30 avverrà la presentazione della nuova struttura, il saluto delle autorità e il taglio del nastro – spiega la bibliotecaria Irene Canzan -. Durante la cerimonia verranno proposte delle letture a cura di Marco Dalla Valle, docente di biblioterapia dell’Università Popolare di Sona, con l’accompagnamento musicale dell’arpista Emiliano Martinelli. Seguirà una animazione di lettura rivolta a tutti i bambini. Chiuderà l’inaugurazione un flash mob, che coinvolgerà tutti i lettori presenti, i quali sono invitati a portare con sé un libro a cui sono legati”.

Articolo precedenteVenerdì secondo appuntamento della rassegna estiva del Comune di Sona con “Ogni sera sotto il mio balcone”
Articolo successivoElogio di Josè Zandotti, il sacerdotale custode dei magri conti del Baco. Che da sempre ci tiene sulla rotta giusta
Nata a Verona nel 1977, si è diplomata al liceo classico e ha conseguito la laurea in Lettere presso l'Università di Verona. Sposata, con due figli, insegna Lettere presso il Liceo Medi di Villafranca. Lettrice appassionata, coordina il Gruppo Lettura della Biblioteca di Sona.