Il Comune di Sona verso il digitale: nuovi servizi ed agevolazioni per i cittadini

Ascolta questo articolo

La pandemia di Coronavirus e il 2021 aprono nuovi scenari per il Comune di Sona: è in via di sviluppo la completa digitalizzazione dei servizi amministrativi per i cittadini del nostro territorio, che faciliterà l’accesso agli esercizi pubblici, semplificherà i pagamenti e il lavoro dell’intera amministrazione.

L’esigenza di adattarsi ad un mondo sempre più smart, incrementato dalla necessità di far fronte alle norme anticovid, ha infatti trasmutato molte realtà materiali in un contesto di totale gestione virtuale. Lo racconta nel dettaglio il segretario comunale Emilio Scarpari, che spiega come il processo di digitalizzazione sia costruito su due fronti, il primo dei quali rivolto direttamente ai residenti del territorio.

“Per quanto riguarda il fronte esterno illustra Scarpari il Comune ha partecipato ad un bando dell’ANCI Veneto, cioè l’organizzazione che riunisce tutti i comuni d’Italia”. Con una domanda del 25 gennaio, infatti, Sona si è candidata per ottenere un finanziamento per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione. “Nel concreto, il progetto è quello di attivare tre tipi di piattaforme digitali nell’arco del 2021. La prima piattaforma è lo SPID, il Sistema Pubblico d’Identità Digitale, attraverso cui si può accedere ai servizi online della pubblica amministrazione. La seconda piattaforma è PagoPA, il sistema dei pagamenti che fa da tramite tra gestori di pubblici servizi e società di pagamento. App IO invece è l’ultima piattaforma in via di attivazione, che rende fruibili vari servizi, avvisa delle scadenze ed effettua versamenti di denaro”.  

Dal fronte interno, invece, l’obiettivo è quello di massimizzare l’efficienza del sistema. Scarpari prosegue: “Una delle novità che riguarda il funzionamento dell’apparato Comunale è quella che consente ai cittadini di programmare gli appuntamenti attraverso internet: gli incontri con i vari uffici e con il sindaco si effettueranno tramite un portale accessibile dagli utenti. Ci sarà quindi la possibilità di prenotare online, senza bisogno di telefonare o mandare e-mail”.

L’altra novità riguarda il cosiddetto lavoro agile, ormai conosciuto come smartworking: “Questo tipo di approccio è nato l’anno scorso in maniera convulsa, per far fronte al bisogno di mantenere l’attività anche nei mesi di lockdown. Oggi, dopo quel periodo di rodaggio, lo stiamo attivando in maniera strutturata. Ad esempio, ogni ufficio del Comune sarà dotato di un computer portatile e di tutti i collegamenti necessari per poter attivare lo smartworking. Pertanto, anche tutti i documenti, come delibere e determine, saranno completamente digitali, come già sono”.

Digitalizzazione, quindi, significa rimuovere il requisito della “materialità” per ottimizzare tempi e modalità di lavoro. Significa non essere più legati ad un luogo fisico ma poter partecipare da qualsiasi luogo. Infatti, oltre alle riunioni di routine tra amministratori, anche le giunte e i consigli comunali adotteranno la videoconferenza come possibile integrazione formale.

In questo modo, anche chi non sarà presente al consiglio comunale che si svolge in sala, potrà presenziare da luogo in cui si trova. “Tale procedura è diventata utile e necessaria per agevolare l’iter amministrativo: assessori e consiglieri e non dovranno più essere obbligatoriamente in sede, ma potranno discutere, votare e partecipare attivamente anche collegandosi da remoto” conclude il segretario.

L’incarico alla digitalizzazione è stato affidato all’Ingegner Stefano Baciga, che segue il processo di acquisizione, gestione e installazione dei software su incarico del Comune. Sona sta affrontando quindi un’importante fase di transizione e di trasformazione. Si punta ad arrivare ad un’amministrazione completamente digitale entro l’anno, per garantire dei servizi facilmente fruibili da tutti.

Questo richiede una nuova alfabetizzazione da parte dei cittadini, ma permette nel concreto di superare non solo i limiti imposti dal Covid, ma anche di avere un Comune accessibile in modo facile e veloce.