Il Comune di Sona, terra di manovre militari nell’Ottocento, ne parla un libro del 1870

E’ risaputo che il Comune di Sona fu coinvolto in alcune battaglie combattute nella Prima (1848) e nella Terza Guerra d’Indipendenza (1866), grazie soprattutto a recenti pubblicazioni di storia locale a cui hanno partecipato anche ricercatori del Baco. E’ meno noto che il nostro territorio fu in realtà utilizzato, sia dall’esercito austriaco dapprima, sia da quello italiano poi, per manovre militari di addestramento ad alto livello. Ciò in quanto le colline di Sona, di Palazzolo (Santa Giustina) e di Madonna del Monte costituiscono dei baluardi difensivi naturali, e quindi di notevole valore strategico.

I nostri lettori posso scaricare gratuitamente, andando alla sezione “Pubblicazioni” di questo sito, il libro dal titolo “Le grandi manovre autunnali del 2° Corpo d’Esercito nell’anno 1869”, pubblicato nel 1870 dal generale Giuseppe Salvatore Pianell, responsabile delle forze armate dell’Italia del Nord. Di questo volume di complessive 135 pagine abbiamo selezionato la parte in cui si parla degli addestramenti avvenuti nel Comune di Sona e zone limitrofe, omettendo quanto accaduto altrove.

E’ facile immaginare come la vita quotidiana dei tranquilli sonesi sia stata scombussolata dalla presenza di tutti quei soldati e quei mezzi militari: ben due divisioni, una comandata dal generale Revel e l’altra dal generale Longoni, che simulavano assalti fra loro. Basti pensare che a Lugagnano fu scavata una trincea di 250 metri, e i muri di cinta usati da ripari per i fucilieri…

Come abbiamo accennato, le manovre  eseguite in quell’epoca nel Comune di Sona e dintorni furono più d’una: abbiamo notizie risalenti agli anni 1834, 1846, 1886 (il nostro Municipio chiese la sospensione perché c’era un’epidemia di colera), 1887 (al Forte Lugagnano, cronaca dell’evento di Emilio Salgari su La Nuova Arena), 1890 e 1912.

Nella foto sopra la cartolina rievocativa del Risorgimento in cui sono citate Santa Giustina di Palazzolo e Sona per i fatti della Prima Guerra d’Indipendenza nel 1848.

Mario Nicoli

About Mario Nicoli

Nato a Verona nel 1956, lavora come medico di base. Dal 2003 è redattore del “Baco da seta”, su cui pubblica articoli che trattano quasi sempre di storia del nostro Comune. E’ presidente del “Gruppo di ricerca per lo studio della storia locale di Sona”, che fa parte della Biblioteca comunale di Sona.

Related posts