Il Comune di Sona incolla adesivi “antismog” sulla segnaletica di accesso al territorio comunale

A metà dello scorso settembre la provincia ha convocato un Tavolo Tecnico Zonale (TTZ) ed un Tavolo di Coordinamento per i Sindaci dei Comuni appartenenti alla zona “Agglomerato Verona”, dove sono state discusse le azioni e misure emergenziali da adottare per il contenimento dell’inquinamento atmosferico nel periodo dal primo ottobre 2022 al 30 aprile 2023 da parte dei Comuni della provincia scaligera.

Le misure individuate sono rivolte principalmente ai settori e alle attività (traffico veicolare, impianti di riscaldamento civili, attività industriali, allevamenti zootecnici, ecc) ritenuti responsabili di causare un aumento delle concentrazioni di inquinanti nell’aria nel periodo autunno-inverno e inizio primavera.

Alla luce di quanto emerso dai due tavoli di lavoro, il Sindaco di Sona Mazzi ha emesso le ordinanze 76 e 77, contenenti le misure riguardanti la circolazione veicolare e la limitazione all’esercizio degli impianti termici alimentati a biomassa legnosa, misure finalizzate da un lato a garantire la riduzione dell’inquinamento atmosferico dall’altro a salvaguardare la salute dei cittadini.

Per dare ancora maggiore efficacia a questi provvedimenti, l’amministrazione comunale di Sona ha deciso anche di aggiornare la segnaletica verticale di accesso al territorio comunale, nella quale sono riportati i periodi di limitazione della circolazione, le fasce orarie e le categorie di veicoli per i quali vige il divieto di circolazione.

Il Comune ha quindi affidato ad una ditta la fornitura di trenta pellicole da applicare alla segnaletica verticale posta in prossimità delle vie di accesso al territorio comunale di Sona, riportanti le informazioni relative alle limitazioni stabilite dall’ordinanza n. 76 del Sindaco, ed in particolare i divieti e periodi di limitazione alla circolazione nel periodo in cui sono in vigore le misure di contenimento dell’inquinamento atmosferico.

Aurora Rossi
Nata a Negrar il 9 maggio del 2000, residente a Lugagnano dal 2009. Diplomata in lingue presso il Liceo Galileo Galilei di Verona. Studentessa universitaria di giurisprudenza con una grande passione per la lettura di thriller e gialli. Pratica equitazione da quando è una bambina e ama gli animali, soprattutto i suoi due cavalli. Ha praticato diversi corsi di fotografia e coltiva il suo grande interesse per la musica ed il canto.