Il Caleidoscopio: “L’arte si fa piccola”, filatelia, marcofilia e annulli filatelici anche a Verona

La Recensione

L’era digitale in cui stiamo vivendo rischia sempre più di disabituarci ai gesti semplici: ad esempio, ricevere posta cartacea nella cassetta delle lettere e stupirsi, come si faceva una volta, nel guardare il francobollo che è stato applicato con cura, e il relativo timbro con luogo e data.

Sono invece piccole attenzioni che è bene conservare gelosamente, invertendo con fierezza la rotta nel mare magnum di email, newsletter e altri vizi elettronici di cui siamo ogni giorno subissati.

La buona notizia è che questo passatempo è sempre più alla portata di tutti, e non è più appannaggio solo di quella nicchia di esperti che con monocoli e lenti di ingrandimento ammirano da vicino le splendide illustrazioni presenti su marche da bollo e chiudilettera.

Si tratta di un mondo interessante e ricco di sorprese. La filatelia raccoglie tutti i prodotti filatelici in senso lato (come i francobolli, gli interi postali o le buste primo giorno). La marcofilia invece vede come assoluto protagonista l’annullo postale: è il timbro apposto dall’Ufficio che ha trattato la corrispondenza, e serve per porre con speciali inchiostri un segno indelebile sul francobollo allo scopo di impedirne la riutilizzazione.

Esistono una infinità di francobolli, italiani ed esteri, divisibili per ordine cronologico, per nazione e per tema, e sono il prodotto postale più conosciuto al mondo. Presso alcuni Uffici Postali è possibile trovare un vero e proprio sportello, gestito da addetti in grado di consigliare i clienti più esigenti sull’acquisto di una o più serie.

Anche l’annullo filatelico ha una storia accattivante alle spalle: le prime tracce del suo utilizzo si possono ricondurre addirittura alla antica civiltà dei Sumeri, e lunghissimo e tortuoso è il percorso che ha condotto questa usanza fino ai giorni nostri.

Ce ne sono di svariate forme e tematiche, e di particolare interesse sono gli annulli filatelici speciali: questi riproducono il tema di manifestazioni legate a eventi di notevole interesse culturale, economico e sociale, illustrando con scritte e immagini l’evento che si vuole di volta in volta pubblicizzare.

Verona diventa sede privilegiata per appassionati e curiosi di questo fantasioso settore proprio a partire da questa settimana: oggi sabato 30 settembre in Via Teatro Filarmonico 11, accanto all’ufficio postale Verona 2 di Via Cattaneo, viene inaugurato lo “Spazio Filatelia”. Poste Italiane mette a disposizione dei collezionisti e degli appassionati un timbro ed una cartolina postale dedicata.

È inoltre in arrivo il “World Post Day”, che si festeggerà lunedì 9 ottobre: gli Uffici Postali di moltissimi Paesi del globo metteranno presto a disposizione prodotti filatelici di ogni tipo per celebrare a dovere il servizio postale, e anche l’Italia non sarà da meno. Infatti, nelle principali città italiane sarà possibile far apporre alla propria corrispondenza lo speciale annullo filatelico pensato per l’occasione.

Si tratta di una preziosa opportunità per far caso una volta di più, nella frenesia del nostro quotidiano, alle piccole cose.

La Scheda

La filatelia e la marcofilia sul sito di Poste Italiane:

https://www.poste.it/prodotti/filatelia.html?wt.ac=1476454262737-1476467801226&custadc=1476454262737-1476467801226#larte_si_fa_piccola

Gli Sportelli Filatelici in Italia:

https://www.poste.it/sportelli-filatelici.html

Annullo Filatelico “Inaugurazione Spazio Filatelia di Verona, 30.9.2017”:

https://www.poste.it/files/1476468507637/marc-22-settembre-2017.pdf

Annullo Filatelico “World Post Day – Giornata Mondiale della Posta, 9.10.2017”:

https://www.poste.it/files/1476468507637/marc-22-settembre-2017.pdf

Orari di apertura dello “Spazio Filatelico” di Via Teatro Filarmonico 11:

Lunedì–Venerdì: dalle 8.20 alle 13.35; sabato: dalle 8.20 alle ore 12.35.