Il 2016 del Baco: stampate un milione di pagine e pubblicate 897 news, quasi tre al giorno

Ascolta questo articolo

Un altro anno di grande impegno quello che si chiude oggi per la Redazione del Baco, che come ben sanno i nostri lettori si occupa solo ed esclusivamente del territorio e della comunità del Comune di Sona.

Solo per fornire qualche numero, nel 2016 abbiamo dato alle stampe un milione di pagine, abbiamo distribuito diecimila copie della nostra rivista a Lugagnano, Palazzolo, San Giorgio in Salici e Sona e abbiamo quasi esaurito i primi due volumi da noi pubblicati sulla storia di Sona.

Passando a internet, abbiamo pubblicato sul nostro sito 897 notizie (in 365 giorni), abbiamo superato i 6100 amici su Facebook crescendo anche sulle nostre pagine Twitter, Google+, Instagram, LinkedIn e YouTube. Abbiamo avuto una media di lettura dei nostri articoli on line che supera i duemila accessi giornalieri, con punte che mediamente almeno una volta la settimana hanno superato i diecimila accessi.

Nel 2016 abbiamo dato visibilità a ben 266 eventi che si sono tenuti sul territorio, e quasi sempre siamo stati i primi e i soli a farlo. Ben 52 sono state le nostre interviste in esclusiva, tra le quali, oltre a tantissimi concittadini impegnanti nella politica, nel volontariato e in mille attività, anche il Sindaco di Verona Tosi e il Vescovo Zenti. 68, poi, le ricerche storiche sul nostro territorio a cui abbiamo dato evidenza, tutte a cura del nostro valoroso gruppo di storici e tutte inedite. E ben 39 le Associazioni che siamo andati ad incontrare nel corso dell’anno.

Un numero inimmaginabile le foto che abbiamo pubblicato sulla rivista e on line: più di tremila, tutte originali e tutte scattate da noi.

Ma quanti siamo stati a lavorare per il Baco? Ben trentasette sono le persone che ad oggi fanno parte della nostra Redazione, dalla più giovane di 15 anni al meno giovane di 77 anni. Tutti assolutamente volontari, chi scrive per il Baco non ha mai preso e mai prenderà un centesimo. Il Baco può essere stampato e messo on line solo grazie al contributo dei nostri affezionati lettori e al prezioso aiuto dei nostri valorosi sponsor, che credono nel nostro progetto.