I volontari del SOS nelle scuole di Sona e Sommacampagna, per parlare di primo soccorso e di rispetto per l’ambiente

Trasmettere il senso civico, il rispetto per l’ambiente, le cognizioni elementari di primo soccorso e l’impegno in prima persona per la propria comunità sono le motivazioni più importanti del profuso impegno che il S.O.S. , con le proprie squadre di Soccorso Sanitario e Protezione Civile, da anni riversa negli Istituti Scolastici del Comune di Sona e non solo.

Si è conclusa negli scorsi giorni una vera e propria maratona che ha visto i volontari del S.O.S impegnati presso le Scuole Medie di Lugagnano e le Scuole Medie di Sommacampagna. Un totale di di 16 ore di intervento formativo divise a metà tra i due comprensori scolastici, per un  totale di dodici classi coinvolte e circa 200 alunni.

I “Volontari in giallo” (dal colore della divisa della Protezione Civile) si sono rivolti ai futuri cittadini della comunità di Sona e Sommacampagna e ai loro insegnanti parlando, con l’ausilio di slide proiettate sulle lavagne Lim in dotazione alle classi, di spirito di attenzione e rispetto per l’ambiente, di comportamenti virtuosi solidali e di non-spreco di energie fondamentali quali l’acqua

Ai “Volontari in arancio” (dal colore della divisa del Gruppo Sanitario) il compito di spiegare uno dei concetti principali del Soccorso Sanitario, cioè la Catena del Soccorso. Un protocollo d’azione lineare e semplice che può essere applicato da chiunque e che può realmente cambiare le sorti e le possibilità di sopravvivenza di chi è coinvolto in situazioni a rischio per la salute. Come importantissimo ausilio a questa argomento è stato utilizzato il bellissimo video realizzato da S.O.S. qualche tempo fa, di cui Il Baco da Seta è media partner. E’ possibile visionare tale video nella apposita area del nostro sito “Formazione 2.0 – Pillole di Primo Soccorso” all’interno del quale è ospitato il video sulla Catena del Soccorso utilizzata in queste lezioni presso le scuole.

Una opportunità che il S.O.S. e i suoi volontari affrontano sempre con grandissimo entusiasmo. Parlare ai futuri cittadini delle nostre comunità e trasmettere loro valori e senso di partecipazione alle sorti comuni è stupendo! Per ognuno di loro è anche sentirsi esempio per figli o nipoti, una trasmissione diretta e partecipe di impegno civile.

Dal SOS va il ringraziamento per questa opportunità agli Istituti Scolastici di Lugagnano e Sommacampagna nella persone dei Dirigenti Scolastici, e a tutto il corpo insegnanti, che ha raccolto con grande partecipazione questa proposta civica.

.

Alfredo Cottini
Sono nato a Bussolengo l'8 ottobre 1966. Risiedo a Lugagnano sin dalla nascita, ho un figlio. Sono libero professionista nel settore della consulenza informatica. Il volontariato è la mia passione. Faccio parte da 30 anni nell'associazione Servizio Operativo Sanitario, di cui sono stato presidente e vicepresidente. Per diversi anni sono stato consigliere della Pro Loco di Sona. Amo il mio cappello da Alpino per quello che rappresenta. Ritengo che la solidarietà, insita nell’opera del volontario, sia un valore che vale la pena vivere ed agire. Si riceve più di quello che si dà. Considero la cooperazione tra le organizzazioni di volontariato di un territorio uno strumento utile per amplificare il valore dei servizi, erogati da ognuna di esse, al cittadino