“Grazie don James per questi tre anni tra noi”, una lettera da San Giorgio

Qualche giorno fa abbiamo dato la notizia dell’avvicendamento che si tiene in questi giorni nella parrocchia di San Giorgio in Salici: a lasciare è don James Paradiyil ed al suo posto arriva Padre Giampaolo Mortaro.

Una bella lettera di saluto e di ringraziamento a don James è arrivata da una parrocchiana di San Giorgio.

“Dopo aver saputo che Don James se ne va e, con l’amaro in bocca, aver in qualche modo ‘assimilato’ questa realtà non resta che una cosa da fare (almeno dal mio punto di vista): ringraziare.

So per certo che, già da queste mie prime parole, alcuni avranno qualcosa da ridire ma visto che, con le dovute maniere, ognuno è libero di esprimere la propria opinione io esprimo la mia. Se a qualcuno da fastidio, pazienza….

Al giorno d’oggi “ringraziare” e ancor prima e forse più importante “accettare” e “ascoltare” sono parole che sembrano aver perso il loro significato, sono quasi fuori uso.

Perché per ringraziare, accettare e ascoltare bisogna sapersi mettere in discussione, bisogna essere umili e non pensare di avere in mano la verità assoluta. La verità assoluta, per chi crede, ce l’ha solo Dio Padre.

Per questo va il mio ringraziamento a Don James, parroco dal settembre 2012 di San Giorgio in Salici e San Rocco.

Voglio ringraziarlo non perché perfetto, ma perché vero con tutti i suoi pregi e difetti.

Voglio ringraziarlo per la sua coerenza al limite della nostra comprensione.

Voglio ringraziarlo per tutte le migliorie fatte alla nostra chiesa di San Giorgio.

Voglio ringraziarlo per aver saputo coinvolgere anche persone nuove al servizio della comunità.

Voglio ringraziarlo per la sua profonda Spiritualità.

Voglio ringraziarlo anche per la sua, certe volte troppa, testardaggine.

Voglio ringraziarlo dal profondo del mio cuore per essere stato nostro parroco in questi tre anni, tre anni sicuramente intensi, a tratti non facili per lui, ma proficui per la nostra parrocchia e per la nostra comunità sotto tanti punti di vista.

Grazie Don James”.

Chiaretta Morari

.