Grandine nella notte: tanta paura per le coltivazioni del nostro territorio

Ascolta questo articolo

Questa notte, tra le tre e le quattro, una violentissima grandinata si è abbattuta su alcune aree del nostro territorio.

In pochi minuti le strade e i campi si sono ricoperti di chicchi di grandine a tal punto che l’immagine che si aveva era quello di un vero e proprio manto uniforme di neve.

Subito il pensiero è andato alle coltivazioni del nostro territorio, come pesche, albicocche e ciliegie che proprio in questi giorni sono in fiore.

“Fortunatamente la tanta grandine era mischiata a molta pioggia – spiega al Baco Nicoletta, un’imprenditrice agricola di Lugagnano – e quindi la speranza è che il danno non sia troppo grave. Certo è che le piante da frutto hanno perso i loro fiori, e questa non è mai una bella cosa. Ora però bisognerà aspettare qualche giorno per valutare concretamente gli effetti di quanto accaduto”.

Una grandinata di queste proporzioni e soprattutto così presto nella primissima primavera, già in aprile, è effettivamente un evento abbastanza raro. Speriamo non abbia portato danni eccessivi alle coltivazioni.

Nelle foto la grandine nella notte e quanto rimasto stamattina.

.