Giulietta è tornata da EXPO. Sempre grazie a Tiziano da Lugagnano

L’inizio di questa vera e propria storia d’amore l’avevamo raccontata ancora lo scorso maggio, con Tiziano Zocca di Lugagnano – esperto fabbro titolare della Fabbrinox e Tzigano nel tempo libero – che era stato incaricato di trasportare ed installare la mitica statua di Giulietta all’EXPO di Milano, nel padiglione dell’Ente Fiera di Verona.

Quell’incarico – come i nostri lettori ben sanno – non era proprio una novità. A Zocca, infatti, era già stato affidato nel giugno del 2014 il compito di spostare la statua di Giulietta dalla sua posizione originale sotto il famoso balcone in centro a Verona e di porre al suo posto una copia perfetta.

Tiziano Zocca ad EXPO con Giulietta. Sopra, Tiziano con il suo furgone in partenza per Milano
Tiziano Zocca ad EXPO con Giulietta. Sopra, Tiziano con il suo furgone in partenza per Milano

“Ormai – come ci aveva raccontato Tiziano ridendo – posso tranquillamente dire di essere diventato l’accompagnatore ufficiale di Giulietta”.

Oltre al trasporto ad Expo, Tiziano la scorsa primavera era stato incaricato dal Comune di Verona e dall’Ente Fiera anche di progettare e realizzare un basamento flottante per Giulietta, da utilizzare per posizione la statua a Milano.

La statua era stata portata e installata in EXPO da Tiziano e dal suo collaboratore Giorgio Melloni il 28 di aprile, a tre giorni dall’inaugurazione della grandissima kermesse sul cibo.

Da allora e per sei mesi milioni di visitatori da tutto il mondo hanno potuto vederla, splendente nel padiglione che la accoglieva, che era completamente buio e illuminato solo dal basso. Giulietta era rivolta verso una gigantografia, e con i suoi dolci occhi guardava il suo balcone, la sua casa, la sua Verona.

Al termine di Expo, che ha chiuso i battenti sabato scorso 31 ottobre,  è però venuto il momento anche per Giulietta di far ritorno a Verona.

Ecco che quindi martedì 3 novembre Tiziano ed il suo collaboratore sono ripartiti alla volta di Milano con il loro furgone, hanno caricato con le cure più amorevoli Giulietta nel mezzo di un EXPO ormai del tutto deserto, quasi lunare, e l’hanno riportata a Verona. L’hanno riportata a casa.

Ma siamo certi che questa storia d’amore, come tutte le storie d’amore che si rispettano, è destinata a non aver fine. E quando sarà il momento – ed il momento verrà – noi saremo ancora qui a raccontarvi le prossime avventure di Giulietta e… Tiziano!

.

Mario Salvetti
Nato nel 1969, risiede da sempre a Lugagnano. Sposato con Stefania, ha due figli. Molti gli anni di volontariato sul territorio e con AIBI. Nella primavera del 2000 è tra i fondatori del Baco, di cui è Direttore Responsabile. E' giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Veneto. Nel tempo libero suona (male) la batteria.