Giovedì a Sona una cena storica per rievocare l’epoca della Serenissima in Veneto. Con pietanze da un ricettario del XIV secolo

Continuano gli eventi cultural-eno-gastronomici proposti sul territorio veneto dall’Associazione comitato per il ripristino dell’Itinerarium di Marin Sanuto. Associazione che si prefigge l’ambizioso obiettivo di far ottenere all’Itinerario percorso dal Marin Sanuto nel 1483 la certificazione ad Itinerario Europeo.

Marin Sanuto, al seguito degli Auditori nuovi alle sentenze, una Corte d’appello itinerante che ogni due anni, dal 1410, partiva da Venezia per verificare il comportamento degli amministratori locali, descrive minuziosamente i territori e la vita della terraferma veneta.

Giovedì 12 settembre dalle ore 20 l’Associazione propone una serata a tema medievale presso l’affascinante Villa Sparici-Landini o Villa dei cipressi in Sona dove il cuoco vicentino Gianico Viero farà degustare ai presenti le pietanze originali descritte in un ricettario del XIV secolo da cuoco anonimo.

Il cuoco dimostrerà che la cucina veneta non era affatto modesta ed è stata fonte di ispirazione per molte cucine oggi più sofisticate come quella francese. Ad accompagnare la cena quattro musicisti sonesi proporranno musiche del periodo mentre il Professor Luca Dossi chiarirà ai presenti alcuni tratti del periodo storico vissuti all’epoca della Serenissima.

A patrocinare l’evento è il Comune di Sona, che ha sottoscritto con l’associazione una lettera di intenti che lo rende promotore e fruitore di quanto il progetto riuscirà a sviluppare. Infatti, il progetto ha anche una collocazione a valore turistico riproponendosi di valorizzare tutti quei luoghi “minori” che, nell’allora terra ferma veneta, facevano parte.

Ulteriori informazioni sull’associazione sono rintracciabili sul sito www.itinerarium.info.

La Redazione

About La Redazione

Il Baco da Seta nasce del 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews

Related posts