Forum delle Associazioni: martedì incontro plenario. Un nuovo futuro del mondo sociale a Sona è possibile

Il percorso attivato nel 2014 che rivoluziona le modalità di relazione delle Associazioni con l’Amministrazione Comunale, fortemente voluto dall’Assessorato alle Associazioni, con la seduta del Consiglio Comunale di fine aprile è giunto a suo compimento. In quella data è stato infatti approvato all’unanimità il Regolamento che istituisce il Forum e che ne regola le modalità di funzionamento e gestione.

Gianmichele Bianco (Foto Nicola Cobianchi)
L’Assessore alle Associazioni Gianmichele Bianco

Per approfondire il nuovo quadro di regole che viene quindi ad attivarsi, l’Assessore Bianco invita tutti i rappresentanti delle associazioni del territorio martedì 16 giugno alle ore 18 presso la Sala del Consiglio Comunale di Sona.

Come ben dichiara la comunicazione di convocazione, “Quello del Regolamento del Forum è stato un passo fondamentale per dare un ruolo attivo alle più di cento Associazioni che operano nel nostro Comune. Il Regolamento del Forum è la vera e propria carta dei diritti e dei doveri delle Associazioni. Il Consiglio Comunale ha demandato al Forum, pur mantenendo la decisione finale, il potere decisionale-propositivo su diverse materie, come quello sui criteri di distribuzione dei contributi.”

Un ruolo, quello delle associazioni, aggiungiamo noi, che è sempre più strategico e decisivo per lo sviluppo del tessuto aggregativo e sociale del nostro territorio. Un ruolo però che richiede uno sforzo non scontato di potenziamento del lavoro di rete. Un lavoro di rete che già è iniziato da qualche mese con il progetto “Associazioni in rete”.

Le condizioni per un nuovo futuro del mondo sociale a Sona sono quindi mature. Non lasciamoci sfuggire questa importante occasione!

 .

Articolo precedenteAnche gli Scout di Lugagnano tra i centomila presenti all’incontro con Papa Francesco
Articolo successivoTAV a Sona: un incontro ha spiegato le modalità di esproprio. Molte le preoccupazioni sul territorio
Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani, socio Avis dal 1984 e di Pro Loco Sona dal 2012. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014 e del progetto Giovani ed Associazioni attivato nel 2020.