Ecco come sarà il centro sportivo per l’Hellas alle porte di Lugagnano. Forse anche un museo sulla storia giallobù

La notizia l’avevamo data ancora qualche giorno fa, dopo la conferma arrivata dal Direttore Generale dell’Hellas a margine di un’iniziativa di gemellaggio con la Fiorentina.

Ma ora arrivano anche dettagli e tempistiche sul nuovo centro sportivo dell’Hellas Verona a Forte Lugagnano, che verrà realizzato proprio alle porte della frazione nell’area prospiciente il Seminario (nella foto sopra).

“Se tutto proseguirà senza intoppi – ha infatti dichiarato il Sindaco di Verona Flavio Tosi – entro il 2017 l’Hellas potrà entrare nel proprio centro sportivo. Abbiamo più volte visionato l’area di Forte Lugagnano con la dirigenza del Verona e con i responsabili della Soprintendenza ai Beni Culturali. Lo spazio è quello che serve all’Hellas e c’è la funzione di utilità pubblica data dalla riqualificazione di una zona che ha bisogno di un intervento di adeguamento”.

Il Forte è passato da poco dal Demanio dello Stato al Comune di Verona, e ora verrà ceduto in concessione pluridecennale alla società gialloblù. Nel Forte rimarrà comunque assicurata e mantenutala presenza delle associazioni che già ne sono inserite.

L’iter burocratico sta avanzando speditamente e nel 2016 il Verona avrà tutte le carte apposto per iniziare la realizzazione del nuovo centro, che è pensato secondo gli standard più avanzati per questo tipo di impianti: con almeno sei campi da gioco, su cui far allenare la Prima Squadra e il settore giovanile, spogliatoi, palestre e punto di ristorazione.

I lavori dureranno all’incirca un anno, quindi già nel 2017 l’Hellas potrà prendere possesso della sua nuova casa.

E’ inoltre possibile che all’interno del centro venga realizzato anche un museo dedicato alla storia dell’Hellas.

.