Fattura elettronica, sala strapiena per la serata organizzata dai Negozi Associati di Lugagnano: “Tanti i problemi”

Ascolta questo articolo

La serata doveva tenersi nella sala dell’ex Canonica di Sona, ma al momento di iniziare ci si è dovuti spostare nella ben più ampia sala consigliare, per poter ospitare i tantissimi cittadini intervenuti. Anche solo questo dato rende l’idea di quanta preoccupazione vi sia per l’imminente entrata in vigore della fatturazione elettronica, dal primo gennaio prossimo.

Promossa dai NAL Negozi Associati di Lugagnano mercoledì 24 ottobre, la serata è stata organizzata in collaborazione con la Confcommercio, con la Consulta comunale delle Attività Economiche e Produttive e con il patrocinio del Comune di Sona.

Tema della serata, come si diceva, la fatturazione elettronica, che sta creando notevoli complessità organizzative e gestionali a professionisti, commercianti ed imprenditori.

Ad introdurre la serata, dopo un saluto dell’Assessore Monia Cimichella, il Presidente dei NAL Gianfranco Tietto.

La tematica, assolutamente complessa, è stata sviscerata in ogni suo aspetto e risvolto dal Dottor Silvano Massalongo, responsabile dell’Ufficio Fiscale di Confcommercio Verona.

Moltissime le domande dei cittadini presenti, tra i quali professionisti, negozianti, artigiani e responsabili di aziende del territorio. Ad emergere è stata soprattutto la perplessità per una normativa che, soprattutto per le realtà medio piccole, rischia di creare dei problemi che potrebbero rivelarsi, almeno nella prima applicazione, quasi insormontabili.

A chiudere la conferenza l’Assessore Elena Catalano, che ha dato la propria disponibilità, anche a nome della Consulta comunale delle Attività Economiche e Produttive e degli stessi NAL ad organizzare altri appuntamenti di approfondimento su questo tema.

A margine della serata il Presidente dei NAL Gianfranco Tietto, avvicinato dal Baco, ha ribadito come “i Negozi Associati di Lugagnano si pongono, anche in questa circostanza, a disposizione dei soci per supportare e aiutare in questo passaggio normativo e organizzativa assolutamente cruciale”.

Le foto sono dello Studio Mario Pachera.

.