“Fare impresa in un giorno”. Il Comune di Sona aderisce alla piattaforma della Camera di commercio

Ascolta questo articolo

Dal 1 maggio 2015 anche il Comune di Sona si è attivato per l’utilizzo della piattaforma telematica camerale al fine della gestione dello Sportello Unico delle Attività Produttive in convenzione con la Camera di Commercio di Verona.

Da tale data tutte le istanze, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni concernenti le attività produttive e le prestazioni di servizi, nonché quelle relative alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, cessazione o riattivazione possono essere inoltrate in modalità telematica collegandosi al sito www.impresainungiorno.gov.it.

“La novità di tale procedura – spiega il Sindaco Gianluigi Mazziè quella di poter consentire alle ditte che operano sul nostro territorio di dare realmente avvio all’attività d’impresa ‘in un giorno’”. I vantaggi maggiori, oltre a quello di poter avere come unico interlocutore dell’intero procedimento lo Sportello Unico del nostro Comune, derivano dalla possibilità per l’impresa di gestire l’intero ciclo della pratica direttamente dal proprio ufficio, mediante le tecnologie della rete e l’utilizzo di procedure e modulistiche standardizzate per la maggior parte degli adempimenti”.

Le pratiche gestite con la nuova procedura dallo Sportello Unico del Comune di Sona in circa tre mesi di attività sono già una sessantina, alcune delle quali richieste con procedura ordinaria, ove è previsto il rilascio di un titolo abilitativo, altre con procedimento automatizzato, per le quali l’inizio dell’attività è già possibile dal giorno stesso di inoltro dell’istanza.

“L’Ufficio Edilizia Privata, che gestisce il SUAP – aggiunge il Responsabile geom. Marco Bosiosi è attivato sin da subito con grande impegno nell’utilizzo della nuova procedura, anche grazie alla collaborazione con il personale del Settore Commercio del Comune e da molti professionisti nell’invio delle prime pratiche di edilizia ed attività produttiva. L’impegno è che questo nuovo servizio, dopo il dovuto periodo di rodaggio, possa essere esteso anche alle pratiche di edilizia residenziale”.

“L’invio delle pratiche in maniera telematica – conclude il Sindaco Mazzi Gianluigi – ci consente inoltre di iniziare quel processo di informatizzazione dell’archivio dei progetti edilizi, fortemente sostenuto da questa Amministrazione, che già nei prossimi mesi interesserà anche le altre pratiche di edilizia residenziale”.

.