“Ecco gli orari della primaria”

Il Presidente del Consiglio d’Istituto della Scuola di Lugagnano Massimo Boninsegna scrive al Baco per illustrare e chiarire quanto deciso in merito agli orari per il prossimo anno.

 

Le normative in materia di iscrizioni scolastiche fanno riferimento a:
– Circolare n. 101 del 30 dicembre 2010;
– Regolamento di cui al D.P.R. n. 89 del 20 marzo 2009;
– Atto di indirizzo emanato dal Ministro in data 8 settembre 2009.

 

In particolare il Regolamento succitato, nel rivedere l’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico della scuola dell’infanzia e del primo ciclo, contiene anche misure di razionalizzazione.

 

Nello specifico, secondo il Regolamento all’art. 4: “All’atto dell’iscrizione, i genitori esprimono le proprie opzioni rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale, che è così strutturato: 24; 27; fino a 30; 40 ore (tempo pieno). L’accoglimento delle opzioni fino a 30 ore settimanali o per il tempo pieno è subordinato alla esistenza delle risorse di organico e alla disponibilità di adeguati servizi, circostanze queste che, in base agli elementi in possesso delle singole istituzioni scolastiche, dovranno essere portate a conoscenza dei genitori all’atto dell’iscrizione. L’adozione del modello di 24 ore settimanali si rende possibile solo in presenza di un numero di domande che consenta la formazione di una classe. Con riferimento alle diverse opzioni, le istituzioni scolastiche organizzano le attività didattiche tenendo conto dei servizi attivabili e delle consistenze di organico”.

 

I lavori di una Commissione integrata tra insegnanti e genitori aveva visto emergere la proposta di attivare complessive ore 29 per tutte le classi e 2 rientri pomeridiani.

 

Il Collegio dei Docenti della scuola Primaria, in data 13 del mese di gennaio 2011, nell’ottica della difesa degli elementi che hanno costruito la qualità della nostra scuola primaria, credendo che l’Offerta formativa non possa essere solo questione di servizi, ma anche di progetto educativo del “come” e del “cosa” con cui quel tempo verrà riempito, dopo un’ampia e articolata discussione, ha deliberato di mantenere l’attuale assetto orario (classi 1^ e 2^: 5 giorni con 1 rientro pomeridiano il martedì; classi 3^, 4^, e 5^: 5 giorni con 2 rientri pomeridiani il lunedì e il mercoledì).

 

Il giorno 21 gennaio 2011 (dopo una precedente riunione che non aveva portato ad una definizione del problema) il Consiglio di Istituto dell’I.C. di Lugagnano, riunitosi appositamente con odg “Nuovi orari scuola primaria a.s. 2011-2012”, ha deliberato con 13 voti a favore, 1 contrario ed 1 astenuto, la proposta di mediazione presentata dalla Dirigente Scolastica.

 

Tale proposta è stata accolta dopo aver preso atto della divisione a metà fra i membri consiglieri rappresentanti dei docenti e quelli dei genitori, fermi ognuno sulle proprie posizioni.

 

Ritenendo poco opportuno giungere ad una soluzione così poco condivisa, la DS ed il Presidente si sono espressi favorevolmente per la proposta di mediazione.

 

Essa prevede che per tutte le classi della scuola primaria, dal prossimo a.s., vi sia un orario di complessive 28 ore e 30 minuti comprensive di mensa (2 ore), distribuite su un orario antimeridiano di 4 ore e 30 minuti per 5 giorni e due rientri pomeridiani di 2 ore ciascuno.

 

La proposta di mediazione ha raccolto così il parere favorevole dei membri consiglieri rappresentanti dei genitori, che chiedevano un orario di 29 ore complessive per tutti ed il ritorno ai due rientri pomeridiani, e di buona parte dei membri consiglieri rappresentanti dei docenti preoccupati giustamente di avere didattica che non sia solo di quantità ma anche e soprattutto di qualità.

Massimo Boninsegna
Presidente CdI I.C. Lugagnano