Draghi a Sommacampagna incontra la seconda D delle medie per rispondere alle lettere degli studenti

Il presidente del consiglio Mario Draghi venerdì 20 maggio sarà a Sommacampagna, per parlare con gli studenti delle scuole medie. Questa la notizia che ieri ha preso di sorpresa tutti.

La visita, completamente inaspettata, nasce dalla ventina di lettere che ragazze e ragazzi della seconda D delle scuole medie Dante Alighieri hanno inviato al premier qualche settimana, raccontando di cosa è stata la loro vita segnata dalla pandemia negli ultimi due anni e rivolgendo a Draghi molte domande, sia su vicende Italiane che internazionali quali la guerra in Ucraina. Con anche alcune domande personali.

La grande sorpresa è che il primo ministro ha comunicato di voler venire a rispondere di persona. Come si diceva, sarà quindi presso le medie di Sommacampagna venerdì per una mezzoretta di incontro informale, lui con la classe.

Ad accogliere Draghi, oltre a ragazzi, insegnanti e alla dirigente scolastica Emanuela Antolini, anche il sindaco di Sommacampagna, Fabrizio Bertolaso, il presidente della Regione Luca Zaia, il consigliere regionale Filippo Rigo – che è proprio di Sommacampagna – il prefetto di Verona Donato Cafagna e la dirigente dell’ufficio scolastico regionale Carmela Palumbo.