Don Mazzi a Lugagnano per parlare di educazione e rapporto con i figli

Ascolta questo articolo

Martedì 6 novembre alle ore 20.45 presso il teatro parrocchiale di Lugagnano si terrà una serata sul tema “Il difficile compito di crescere in un mondo senza sicurezze”.

Ospite e relatore della serata sarà don Antonio Mazzi, che torna a Lugagnano dopo essere stato presente già due anni fa per una serata sempre dedicata ai giovani.

Don Antonio Mazzi (nato a Verona il 30 novembre 1929) è noto soprattutto per il suo impegno a favore dei tossicodipendenti. Diplomato al liceo classico del Seminario vescovile di Verona nel 1950, si laurea in teologia e filosofia a Ferrara nel 1955. Nella stessa città prende gli ordini il 26 marzo 1956 nella Congregazione dei Poveri Servi della Divina Provvidenza, fondata da San Giovanni Calabria a Verona nel 1907.

Tra il 1962 e il 1965 a Roma e Milano frequenta alcuni corsi di specializzazione di psicologia, psicopedagogia, quindi si trasferisce a Bologna dove studia psicanalisi delle istituzioni presso la facoltà di pedagogia speciale con Andrea Canevaro. A partire dal 1970 continua i suoi studi all’estero (Stati Uniti, Germania, Olanda, Francia, Svizzera) compiendo degli stages in centri di riabilitazione per tossicodipendenti.

Nel 1980 fonda la Comunità Exodus per il recupero di ragazzi entrati nel tunnel della droga.