Domenica ultimo appuntamento dell’anno con il Mercato della Terra Slow Food di Sommacampagna

Domenica dalle 9 alle 13 sarà l’ultimo appuntamento con il Mercato della Terra Slow Food di Sommacampagna fino a febbraio 2023.

L’edizione di gennaio, ricadendo il primo gennaio, non si terrà, motivo in più per non perdere le proposte di una quarantina di piccoli produttori e artigiani del cibo provenienti dalla provincia di Verona e dalle province limitrofe e per scoprire le primizie stagionali come il broccoletto di Custoza, Presidio Slow Food, che si potrà gustare anche fritto e le arance D.O.P. di Ribera.

Come sempre non mancheranno le novità, con la partecipazione del Laboratorio Nutritionco di Pedemonte che propone un’alternativa salutare ai dolci tradizionali con l’impiego di farine di ceci, di rapa rossa, di mele, di canapa e farine ricavate dalla frutta secca, come zuccheri l’utilizzo di zucchero di cocco, sciroppo d’agave, stevia e come grassi buoni la presenza di avocado, burro francese, semi e frutta secca.

Il progetto di Slow Food Garda Veronese realizzato in collaborazione con il Comune di Sommacampagna ha dimostrato una straordinaria capacità di consolidare il rapporto con il consumatore, diventando il riferimento per l’intera Provincia di Verona e per le zone limitrofe.

Un ulteriore motivo per partecipare al Mercato della Terra è la presentazione del libro “L’imbroglio dello sviluppo sostenibile” di Maurizio Pallante, presidente dell’associazione movimento per la Decrescita Felice.

L’incontro, organizzato in collaborazione con la libreria Castioni Sergio di Lugagnano, si terrà alle 10.30 presso la sala Affreschi del Municipio, a fianco della piazza che ospita il Mercato, e verrà condotto da Anna Napponi, cittadina e giovane autrice di Sommacampagna, nonché sottoscrittrice del Patto per la Lettura.

“Come città che Legge non potevamo che completare la proposta enogastronomica con quella culturale, offrendo ai nostri concittadini e ai turisti l’opportunità per approfondire il quanto mai attuale tema dello sviluppo sostenibile che, per essere tale, deve conciliarsi con un utilizzo delle risorse rispettoso dell’ambiente e degli equilibri socialiconclude Eleonora Principe, assessore alla cultura del Comune di Sommacampagna.

Silvia Bevilacqua
Quando giocava a calcio, faceva correre veloce il pallone, creando spazi dove non c’erano. Oggi, fa correre idee e parole verso mondi dove il senso civico prevale sugli interessi individuali e la convergenza vince sulle polarizzazioni. Umanista, progetta narrazioni d'impresa con una Laurea in Psicologia della Comunicazione. Convinta che le persone possano rendere più bello il mondo, aiuta enti ed aziende a raccontarsi con onestà attraverso progetti di comunicazione.