Domenica il primo storico derby di campionato tra AC Lugagnano e Real Lugagnano. Le parole di Gasparato e Lorenzi

L’ora sportiva tanto attesa nella frazione sta ormai per scoccare. Domenica 16 dicembre, sulle porte del Natale, il campo comunale di via Stadio sarà, infatti, teatro del primo storico derby paesano: AC Lugagnano contro Real Lugagnano.

In realtà, un primo derby si era già disputato, lo scorso agosto 26 agosto in occasione della prima giornata del primo turno di Coppa Veneto di Prima Categoria, quando prevalse – di rigore – il Real Lugagnano. Ma quella di domenica prossima è cosa diversa: è partita vera, è durissimo ed affascinante scontro di campionato.

L’AC Lugagnano è arrivato a questa stagione reduce da una retrocessione che certo non è stata semplice da digerire mentre il Real Lugagnano è sbarcato in Prima Categoria dopo un’annata esaltante che l’ha portato a raggiungere la storica promozione. Percorsi, quindi, differenti, ma determinazione analoga.

Per tastare il polso delle due società sportive alla vigilia di questo sentito derby siamo andati ad incontrare due vere colonne del calcio lugagnanese: il Mister dell’AC Lugagnano Massimo Gasparato ed il Vicepresidente del Real Lugagnano Cristian Lorenzi.

“Arriviamo a questa partita con grande rispetto – esordisce Massimo Gasparato -, ma anche con l’orgoglio della nostra identità: dal 1932 i bambini a Lugagnano hanno conosciuto il calcio attraverso l’AC Lugagnano. Questa poi è la nostra vera missione: fare sport sociale, nel nostro paese. Attualmente l’AC Lugagnano ha dodici giocatori sui ventuno in rosa che sono residenti a Lugagnano o sono cresciuti nel nostro settore giovanile. Più gli aggregati settimanali provenienti dalla Under 19, ex Juniores. Insomma, se dovessi mettere una foto della nostra associazione, io ne metterei una della nostra Scuola Calcio!”

“Per quanto riguarda il campionato – prosegue Mister Gasparato -, come Prima Squadra stiamo conoscendo una categoria che non avevamo più frequentato da oltre trent’anni. Forse anche questo ci ha rallentato la partenza, che speravamo migliore. Troppi pareggi, addirittura sette, il record del girone. Andiamo alla partita di domenica senza nessuna supponenza: siamo ben consapevoli che loro hanno un punto in più in classifica. Stanno facendo davvero benissimo, terzi da soli e miglior difesa del girone, e da neopromossa! Chiaro che adesso l’appetito vien mangiando e non penseranno certo ad accontentarsi”.

“Siamo molto contenti per questa prima parte di campionato, per noi è un debutto assoluto nel palcoscenico di Prima Categoria e ci tenevamo a ben figurare. Domenica – interviene Cristian Lorenzi – sarà un evento storico per tutto il paese, per noi e credo, anche per l’AC Lugagnano. Arrivare a poterci giocare questo derby è motivo di grande soddisfazione, pensando al percorso fatto e a tutto il lavoro svolto”.

“E’ difficile fare previsioni, e scaramanticamente preferisco non farle – indica il Vicepresidente del Real Lugagnano -, sicuramente affronteremo una squadra forte che viene da una lunga serie di risultati positivi. Sarà una partita tutt’altro che facile per noi ma sono certo che anche i nostri giocatori daranno tutto quanto nelle loro possibilità. Spero che per l’occasione vi sia una grande partecipazione di pubblico e che questo possa essere ripagato da una partita interessante! Per domenica auguro a tutti un buon divertimento. Forza Real!”

Domenica quindi tutti invitati al campo comunale di via Stadio in tempo per il fischio d’inizio alle ore 14.30. E che sia un gran derby.

Riccardo Chesini

About Riccardo Chesini

Nato a Negrar il 18 novembre 1995, si è diplomato nel 2014 al liceo classico Scipione Maffei di Verona. Ha conseguito nel 2019 il diploma tradizionale in pianoforte presso il conservatorio di musica E.F. Dall’Abaco di Verona. Collabora con Il Baco da Seta dal 2014.

Related posts