Domenica a Lugagnano il rock di Osvaldo. Ha giocato anche nella Juventus ed in Nazionale

FC Juventus's Pablo Daniel Osvaldo celebrates after scoring the 0-1 during the Serie A soccer match against AS Roma at the Olimpico stadium in Rome, Italy, 11 May 2014. ANSA/ETTORE FERRARI

In tanti lo ricordano in campo qualche anno fa con le maglie importanti di Juventus, Inter, Roma e, addirittura, della Nazionale.

Durante la sua militanza nella Roma, è stato soprannominato Simba, dall’omonimo personaggio della saga Disney “Il re leone”; l’appellativo gli è stato assegnato dai tifosi giallorossi in virtù della sua somiglianza, nel look e nell’esultanza, con Gabriel Batistuta, il cui soprannome era proprio Re Leone.

Compiuti i trent’anni Daniel Pablo Osvaldo, meglio noto semplicemente come Osvaldo, dopo essere tornato in Argentina per giocare nel Boca, ha deciso di lasciare il calcio perché, come ha dichiarato più volte, non amava più la vita di un professionista del pallone: “Ai soldi preferisco l’asado e una buona birra”.

La sua nuova vita è il rock, con la band “Barrio Viejo” con la quale ha appena pubblicato l’album “Liberación” (video sotto).

Nella sua tournée internazionale Osvaldo fa tappa anche a Lugagnano, domenica prossima 3 febbraio, naturalmente presso quel luogo straordinario per la musica che è il Club Il Giardino. Il concerto avrà inizio alle 21.30.