Domenica 21 non si circola

Ascolta questo articolo

Domenica 21 Febbraio 2010 è stata istituita la Giornata Provinciale dell’Ambiente, iniziativa “volta a contrastare il fenomeno dell’inquinamento atmosferico particolarmente rilevante nei Comuni della Provincia e per sensibilizzare ed incentivare i cittadini nella mobilità pedonale e ciclistica”.

 

E’ stato pertanto disposto il blocco del traffico dei veicoli su tutto il territorio comunale ad eccezione della Strade Regionale n. 11 (ex SS. n.11) e della Strada Provinciale (S.P. n. 26) dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle ore 15.00 alle 18.00 ad eccezione dei veicoli alimentati a gpl e metano, di quelli provvisti di motori elettrici o ibridi (elettrico o termico).

 

Possibile anche il car-pooling, cioè è consentito il transito alle autovetture che trasportano almeno 3 persone a bordo se omologati a quattro o più posti oppure con almeno 2 persone a bordo se omologati a 2 posti. Per eventuali informazioni è possibile contattare l’Ufficio Ecologia al n. 0456091227 o il Comando di Polizia Locale al n. 0456091203

 

Sono comunque escluse dal divieto di circolazione le seguenti categorie di veicoli:
• veicoli alimentati a GPL o a gas metano purché utilizzino per la circolazione dinamica rigorosamente solo GPL o il gas metano;
• veicoli provvisti di motori elettrici o ibridi (motore elettrico e termico);
• gli autobus adibiti al servizio pubblico di linea compresi i mezzi di servizio;
• gli autobus turistici, taxi ed autovetture in servizio di noleggio con conducente;
• veicoli per il trasporto di pasti confezionati per le mense o comunità;
• veicoli adibiti allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani compresi i mezzi di servizio;
• veicoli adibiti a cerimonie nuziali o funebri e al seguito, muniti di titolo autorizzatorio;
• veicoli al servizio esclusivo di portatori di handicap – muniti di contrassegno – e di
• soggetti affetti da gravi patologie debitamente documentate con certificazione rilasciata dagli Enti competenti, ivi comprese le persone che hanno subito un trapianto di organi o che sono immunodepresse;
• veicoli per il trasporto alle strutture sanitarie pubbliche o private (da documentare con le modalità previste dal titolo autorizzatorio), per esigenze di urgenza sanitaria da comprovare successivamente con il certificato medico rilasciato dal Pronto Soccorso;
• veicoli adibiti a compiti di soccorso, compresi quelli dei medici in servizio, muniti di apposito contrassegno distintivo;
• veicoli dei veterinari, dei paramedici e dei tecnici ospedalieri in servizio di reperibilità, nonché i veicoli di associazioni e imprese che svolgono servizio di assistenza sanitaria e/o sociale (da documentare con le modalità previste dal titolo autorizzatorio);
• veicoli con targa straniera;
• veicoli utilizzati per assicurare servizi manutentivi di emergenza (da documentare con le modalità previste dal titolo autorizzatorio);
• veicoli di servizio e veicoli utilizzati per assolvere ai compiti d’istituto degli Enti Locali con autorizzazione e delle Pubbliche Amministrazioni, compresa la Magistratura, dei Corpi e servizi di Polizia Municipale e Provinciale, delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco, delle Forze Armate, degli altri Corpi armati dello Stato;
• veicoli che trasportano farmaci, prodotti per uso medico e prodotti deperibili il cui
• trasporto non possa essere rinviato da provarsi con documento di trasporto;
• veicoli di lavoratori limitatamente ai percorsi casa-lavoro per turni con inizio e/o fine in orari non coperti dal servizio di trasporto pubblico di linea, con le modalità previste dal titolo autorizzatorio;
• veicoli limitatamente ai percorsi casa – prima fermata (distante non meno di 900 metri) del servizio di trasporto pubblico di linea con le modalità previste dal titolo
• autorizzatorio;
• veicoli degli ospiti degli alberghi situati nell’area interdetta, limitatamente al percorso
• necessario all’andata e al ritorno dall’albergo, con obbligo di esposizione di copia della prenotazione;
• autoveicoli che effettuano car-pooling, ovvero trasportano almeno 3 persone a bordo se omologati a quattro o più posti oppure con almeno 2 persone a bordo se omologati a 2 posti;
• veicoli di sacerdoti e ministri di culto di qualsiasi confessione per le funzioni del proprio ministero, muniti di titolo autorizzatorio;
• veicoli di ambulanti e venditori su area pubblica in forma itinerante che debbano
• recarsi presso le aree di mercato o punti vendita secondo quanto prescritto dalle relative autorizzazioni;
• veicoli degli operatori dell’informazione previa esibizione della tessera dei rispettivi
• ordini professionali, e gli edicolanti muniti di titolo autorizzatorio;
• veicoli di arbitri e commissari di gara impegnati in manifestazioni sportive
• limitatamente al percorso per raggiungere la sede di gara muniti di titolo autorizzatorio;
• veicoli di operatori assistenziali in servizio con certificazione del datore di lavoro o
• dell’Ente per cui operano che dichiari che l’operatore sta prestando assistenza domiciliare a persone affette da patologie per cui l’assistenza domiciliare è indispensabile, nonchéveicoli di persone che svolgono servizi di assistenza domiciliare a persone affette da grave patologia con certificazione in originale rilasciata dagli Enti competenti o dal medico di famiglia (da documentare con le modalità previste dal titolo autorizzatorio);
• veicoli al servizio di persone anziane di età superiore a 65 anni (da documentare con le modalità previste dal titolo autorizzatorio)