Diecimila passi a Palazzolo per star bene (e al caldo)

Mercoledì 7 agosto – dopo le uscite a Lugagnano e a San Giorgio in Salici – è stato il turno di Palazzolo per la camminata cultural-salutistica dei 10000 passi, l’iniziativa promossa dalla Grande Mela e il Comune di Sona con la Pro Loco e le associazioni di volontariato del territorio. Le uscite di Palazzolo sono state organizzate dall’Associazione La Torre, dal Gruppo Alpini e dal Gruppo Podistico.

 

Al punto di ritrovo della Baita Alpina sono accorsi in quarantacinque nonostante la calura e l’afa, con la presenza anche di diversi ragazzi e di un bimbo in carrozzina accompagnato dai suoi coraggiosi nonni. Alla partenza, i saluti del direttore del centro commerciale Marco Cingottini, del presidente della Pro Loco Luca Foroni e degli assessori Gianmichele Bianco e Luigi Forante, che hanno poi accompagnato il gruppo.

 

Con una breve introduzione Luigi Tacconi ha illustrato il territorio delle colline moreniche intorno al lago di Garda e la necessità di una sua tutela e valorizzazione. La prima tappa è stata la piazza della chiesa parrocchiale di S. Giacomo con qualche cenno sulla medesima e sulla prospiciente Villa Schizzi, che appartiene ora a Clara Fiorini. Questa villa ha ancora il suo brolo recintato da un muro di sassi morenici, con il parco e i fabbricati rurali, ed è l’unico brolo rimasto intatto dei molti un tempo presenti nel paese. Prima di Lodovico e Folchino Schizzi, padre e figlio che furono Podestà di Cremona, la proprietà era della famiglia Spolverini.

 

Il gruppo si è incamminato quindi in via Bellaria per giungere alla millenaria Pieve romanica di S. Giustina, che ha la particolarità di avere due absidi diseguali con unica navata: qui sono stati illustrati gli esterni, con i vari inserti dell’epoca romana e l’interno con i famosi affreschi di epoche diverse e i reperti longobardi.

 

Si è tornati poi verso il paese, attraverso l’antico percorso del vaio Corbola e percorrendo via Olmo per giungere alla chiesetta di S. Antonio e al palazzo Palazzoli, ora Scattolini, che sono stati illustrati dal consigliere comunale Elena Catalano.

 

Infine, percorrendo le vie S. Antonio e Monte Paul, si è ritornati alla Baita degli Alpini, dove ad attendere gli accaldati partecipanti c’era il consueto e molto gradito ristoro con bibite fresche e, immancabile, anguria per tutti. Mercoledì prossimo 14 agosto è la volta di Sona. Il prossimo appuntamento a Palazzolo è invece in programma mercoledì 21 agosto, sempre alla Baita Alpina alle ore diciotto.

 

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews