Ascolta questo articolo

I risultati delle elezioni provinciali a Sona assegnano ben dieci punti di distacco tra il candidato del PDL, Renato Farina, e il candidato della Lega Nord, Flavio Rigo (nella foto). Rigo infatti ha ottenuto 2846 preferenze – con una percentuale del 35,63 % – mentre Farina ha ottenuto 2068 preferenze, con una percentuale del 25,89 %.

 

Proprio la candidatura di Farina per il PDL era stata motivo di aspri conflitti all’interno del PDL di Sona, con dichiarazioni infuocate in Consiglio Comunale e alla stampa e con il colpo di scena finale della lettera inviata l’ultimo giorno di campagna elettorale a tutti i cittadini di Sona dall’ex coordinatore comunale Edgardo Pesce, nella quale si invitava a non votare Farina e a dirottare il voto sulla Lega Nord.

 

Ad ulteriore conferma del disagio politico vissuto a Sona va segnalato inoltre come ai seggi fossero presenti quali rappresentanti di lista per la Lega Nord anche alcuni tesserati di Forza Italia.

 

Probabile quindi che ora l’esito del voto – nonostante la chiara e indiscutibile affermazione del centro destra – comporterà dei notevoli contraccolpi politici nel PDL a livello Comunale, proprio a seguito delle polemiche nate attorno alla scelta di Farina.

 

Articolo precedenteProvinciali: Miozzi sopra il 60 %
Articolo successivoProvinciali: le preferenze
Mario Salvetti
Nato nel 1969, risiede da sempre a Lugagnano. Sposato con Stefania, ha due figli. Molti gli anni di volontariato sul territorio e con AIBI. Nella primavera del 2000 è tra i fondatori del Baco, di cui è Direttore Responsabile. E' giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Veneto. Nel tempo libero suona (male) la batteria.