Delitto dei coniugi Meche a Lugagnano: Fermato un rumeno

Un giovane romeno è stato fermato a Civitavecchia. E’ accusato di aver partecipato all’omicidio della coppia di Lugagnano, Luigi Meche e Luciana Rambaldo.

Secondo quanto si è appreso, il romeno di  20 anni Claudiu Stuleru, in questo momento interrogato dai carabinieri, stava per imbarcarsi con destinazione Olbia al porto di Civitavecchia.

L’interrogatorio è ancora in corso, ma l’accusa è pesantissima: l’aver partecipato del terribile omicidio. Claudiu Stoleru era stato fermato per alcuni controlli sull’immigrazione. I carabinieri hanno saputo che a suo carico c’era un provvedimento di rintraccio emesso dagli inquirenti di Verona e per questo lo hanno portato nella caserma di Civitavecchia.

Nel corso dell’interrogatorio, sono emersi elementi che hanno portato i carabinieri a procedere al fermo dello straniero, che ha già confessato il delitto.

Claudiu Stuleru, secondo le prime informazioni è il giovane immigrato che occasionalmente aiutava Luigi Meche nel suo lavoro di imbianchino.